cibo, dimagrire, fitness, salute, sano

Come mantenersi in forma in ufficio

Se lavori in un ufficio e stai seduta, come me, tutto il giorno, già conosci le difficoltà che abbiamo a mantenere delle sane abitudini. Tra le lunghe ore di lavoro, le intense luci fluorescenti, è difficile non lasciarsi andare e mantenere uno stile di vita sano. Ci sono però dei modi per migliorare:
 
Snack sani
Quando alle 4 del pomeriggio ti viene quel languorino irresistibile, non fiondarti alle macchinette bevendo quel the super zuccherato o delle merendine….gli snack confezionati e pieni di zuccheri ti lasceranno ancora più affamata di prima ed inoltre potresti non accorgerti di quanto stai mangiando. Portati da casa spuntini sani: noci, nocciole, un frutto.
Bevi
Solo perchè stai seduta tutto il giorno non significa che il tuo corpo non abbia bisogno di essere idratato..se ti senti fiacca a fine giornata, potrebbe essere un segno di disidratazione. Tieni sempre sulla tua scrivania una bottiglia piena d’acqua e imponiti di finirla!
Sfrutta la pausa pranzo
Anche se la tua pausa è breve, prenditi 5-10 minuti per una passeggiata veloce, se devi fare delle commissioni o spostarti scegli sempre di andare a piedi..anche solo per raggiungere il ristorante. Io che lavoro nella stessa città in cui vivo sfrutto la pausa pranzo per allenarmi e torno in ufficio molto più felice ed energica di prima.

 

Muoviti ogni ora

Anche se sei super impegnata o non hai tempo, devi cercare di muoverti almeno una volta ogni ora. Se ti fermi a pensare il numero di ore che stai seduta in ufficio, ti renderai conto dell’impatto che questo può avere sul tuo esercizio settimanale. Certa di alzarti per andare alla toilette, andare alla fotocopiatrice, cambiare ufficio.

L’importante è muoversi e rimanere idratate!
benessere, cibo, cucina, dimagrire, fitness, proteine, salute, sano

DESIDERIO DEL CIBO

Ognuno di noi ha il desiderio di cibo…che sia un dolce o salato, ma sono sicura! Quando cediamo a queste voglie, possiamo sentirci in colpa per esserci allontanati dalle nostre sane abitudini. Bisogna sapere che la maggior parte delle volte questo desiderio di cibo non è necessariamente a causa della fame, ma fattori psicologi e biologi; lo possiamo capire perchè il corpo si comporta in modo diverso quando si tratta di fame e quando di voglie.

Quando si ha fame, il corpo segnala al cervello che è il momento di mangiare; questa è una risposta naturale che ci aiuta a rimanere in vita e funzionare correttamente. Quando i livelli di zucchero nel sangue cominciano a cadere, il corpo rilascia un ormone chiamato grelina che comunica al cervello che abbiam bisogno di cibo.

Quando si parla di desiderio, la mente è complessa e quando si ha voglia qualcosa, non è necessariamente perché si se ne ha bisogno per sopravvivere. Ci sono parti del cervello che sono responsabili della memoria a lungo termine, ci sono ormoni legati alla sensazione di piacere, che posson diventare dipendenze. Così si può vedere perché si può desiderare certi cibi. Se avete avuto sensazioni piacevoli nel mangiare la torta al cioccolato, il vostro cervello si ricorderà di quella quando vorrà sentirsi meglio.

CAUSE:

emotivo: le vostre emozioni, lo stress, possono svolgere un ruolo importante nel desiderio di cibo….quando si mangiano carboidrati raffinati, sale e zucchero, il corpo produce ormoni che ci fan sentire bene, rilassati; perciò è normale che quando ci sentiamo giù abbiam il desiderio di quei cibi. Cercate perciò di risolvere il problema a monte, fate qualcosa che di faccia rilassare ad esempio facendo una passeggiata, praticare yoga o la lettura di un libro.

carenze nutrizionali: affinché il nostro corpo possa funzionare al meglio ha bisogno delle giuste quantità e tipo di sostanze nutritive; se una di queste viene a mancare, il corpo può sviluppare un desiderio di cibi contenenti questi. Come si fa a combattere il desiderio di cibo? Quando si tratta di carenze nutrizionali, la cosa migliore che si può fare è seguire una dieta sana, equilibrata e che includa tutti i gruppi alimentari. Cercare di ottenere tutte le sostanze nutritive importanti dagli alimenti. Rimuovere gli alimenti di scorta, cibo spazzatura e cioccolato. Invece riempire il frigorifero con snack, fatelo con snack sani e altri alimenti che si possono mangiare, che riempiono e non lasciano l’acquolina in bocca! Se mangiamo correttamente, quando “sgarreremo” non accumuleremo tutto subito, ci si può concedere di tanto in tanto. Siate consapevoli di ciò che state mettendo nel vostro corpo.

 

benessere, cibo, cucina, dimagrire, donne, fitness

DIETE LAST MINUTES

Perdere peso velocemente non è la cosa migliore per la vostra salute, anche perchè la perdita di peso NON è una cosa veloce da raggiungere. Questo tipo di mentalità può essere dannosa, non solo fisicamente ma anche mentalmente. Se si vuol perder peso per motivi di salute o per tonificare, perché non ci si sente felici, non dovrebbe esserci un limite di tempo per raggiungere l’obiettivo. Spesso ci sentiamo sottopressione per riuscire a raggiungere un certo aspetto, per raggiungere un ideale, siamo circondati da “modelli” sui social media.

La perdita di peso sembra come qualcosa che dev’essere raggiunta immediatamente, altrimenti non potremo mai raggiungere quel “look ideale”; ma non è così!! Credo che essere sani e sicuri di sé, non è solo un aspetto, un certo corpo o un insieme di regole che dovete seguire….la fiducia la si ottiene essendo felici nella proprio corpo.

La cosa più importante da ricordare è che questi tipi di diete non sono sane e non sono sostenibili per tutta la vita. Sì, si può perdere peso in pochi giorni se si tolgono interi gruppi di alimenti, ma sei poi felice? Ti senti in buona salute? Un’altra cosa è che se pensiamo a quante volte le persone iniziano, fermano e riiniziano le diete yo-yo durante la loro vita, questo farà capire la loro efficienza. Non sono sane o sostenibili nel lungo termine, infatti sostenendo queste diete può esser meno efficiente perdere peso; possono causare che il vostro peso inizi a fluttuare rapidamente e questo può farvi sentire infelice e il vostro metabolismo può iniziare a rallentare.

I miei consigli per perder peso? Prendetela con calma! So che questo può non essere quello che volete sentirvi dire. Dimenticate la pressione sociale allegato al “perdere peso velocemente”….è inutile!!

La vita è tutta questione di equilibrio e se state privandovi di qualcosa non potrete raggiungere il vostro obiettivo, perché vi sentirete infelici e sconfitti. Invece, provate a pensare alla perdita di peso come ad un segnale positivo. Prendete il vostro tempo, mettete sforzo e dedizione e vedrete che i risultati si vedranno.  Porsi obiettivi settimanali che si possono facilmente realizzare, come andare a fare una lunga passeggiata ogni due giorni e magari frequentando un corso in palestra. Se l’idea di entrare in una palestra non vi piace, allora provate a cercare su internet delle APP, in modo da potervi “comodamente” esercitare a casa, con pochi ed economici attrezzi: tappetino – pesetti. Mangiare cibi puliti, sani e genuini, il vostro corpo è la base per tutta la vita. Se si riempie di spazzatura, vi sentirete come tale.

Una volta che iniziate a togliere i cibi “trasformati” dalla vostra dieta, il vostro corpo vi ringrazierà. Questo non significa che non si possa, ogni tanto, concedersi un dolcetto!! Mettetevi a lavoro, impiegate il vostro tempo e le vostre fatiche e vedrete i risultati! Non fatevi ingannare da schemi di marketing che promettono la perdita di peso nei numeri assurdi, come 5 giorni.

E’ ora di iniziare ad amare e nutrire il nostro corpo!

Sara

benessere, cibo, fitness, NATURALI, salute, sano

migliorare l’immagine corporea

Come si impara ad amare il proprio corpo e se stessi?

  1.  Smettere di confrontarsi con gli altri:

 

E’ facile confrontarsi con bella ragazza che si vede su Instagram, coi vestiti invidiabili, un corpo tonico e la vita ‘perfetta’; ma quello che si vede sui social media è solo quella parte di vita che le persone che scelgono di condividere con voi, non si vedono i momenti difficili.

Penso che la cosa più importante da ricordare è che non importa quello che facciamo, non possiamo essere nessun altro, siamo nati come siamo e ognuno ha una bellezza differente. Quando vi sentite un po’ “depressi”, cercate di pensare a tutte le cose di cui dovete esser grati alla vita. Se continuate a confrontare il vostro corpo con quello di altre persone è normale che non sarete mai felici, semplicemente perché non siete e non sarete loro.

 

  1. Ruotare il negativo in positivo

Definire gli obiettivi che vogliamo raggiungere è importante perché ci tiene motivati. Invece di impostare obiettivi di un determinato peso o obiettivi basati sull’aspetto di altre persone, cercare di concentrarvi su quello di condurre una vita più sana e più positiva. Questo può aiutare ad essere più positivi anche nella quotidianità.

 

  1. Circondarsi di persone positive

Le persone che si lamentano costantemente e che non vi aiutano a superare certi ostacoli non credo siano dei veri amici.

E’ necessario circondarsi di persone che vi aiutino a raggiungere i vostri obiettivi, a spronarvi ed avere la forza quando voi iniziate a non avercela. Sono le persone che sono tristi per le vostre perdite e felici per le vostre vittorie; quelli che sono lì per aiutarvi a raggiungere i vostri obiettivi e capire invece i momenti in cui avete bisogno di stare soli.

 

  1. Educare se stessi

E’ importante essere consapevoli ed educare se stesso sul benessere. Essere consapevoli del fatto che non è sempre possibile cambiare ogni aspetto fisico del vostro corpo; ad esempio, le gambe non possono più crescere e i fianchi non possono ristringersi. Tuttavia, si può esercitare e mangiare sano per sentirsi in forma e felice. Capendo che cosa rende il vostro corpo sentire incredibile e ciò che non funziona, potete dotarvi di condurre uno stile di vita sano ed equilibrato, senza ricorrere a misure drastiche come diete e detoxes. Se non si sa nemmeno da dove cominciare, le mie guide sono centinaia di pagine di contenuti che spaziano dalla nutrizione, alla riabilitazione e l’esercizio fisico e tutto il resto.

Amare l’avvio del corpo con amare se stessi prima, a volte gli allenamenti mentali sono altrettanto utile come quelli fisici.

Sara

benessere, domire, fitness, notte, salute, sano, sonno

LE CAUSE DEL NON DORMIRE

Dovremmo dormire 8 ore per notte, ma quanti lo fanno? Ci sono quelle sere in cui il vostro telefilm preferito è una tentazione troppo forte o avete mangiato troppo e non riuscite a prender sonno o avete bevuto un caffè troppo tardi.

Una sola notte tarda non può causare troppi problemi, recupererete la sera successiva; mentre se il problema si presenta spesso allora potrebbe essere dannoso per la salute! La privazione del sonno è stata collegata a malattie cardiache, ipertensione e all’obesità. Mentre questi sono gli effetti a lungo termine, la privazione del sonno ha anche un effetto a breve termine, come la diminuzione delle prestazioni, la perdita di memoria e la scarsa qualità della vita. Alcuni esempi sono:

Siete più impulsivi: quando siete “esauriti” potete agire senza pensare. Ad esempio, è possibile fare scelte alimentari sbagliate o scagliarsi contro qualcuno quando in realtà non avreste voluto; diventa anche più difficile prendere decisioni semplici.

Siete più smemorati: Tendete a dimenticare dove mettete le cose, non riuscite a ricordare cosa avete fatto la settimana scorsa; questo perchè dormire poco ne soffre anche la memoria. La concentrazione non è al 100%, il sonno infatti aiuta a mantenere il sistema nervoso allo stato ottimale.

Siete sempre malati: Se avete sempre il raffreddore, potrebbe essere causa di un sistema immunitario debole, che può essere un effetto collaterale della mancanza di sonno. Durante il sonno, il sistema immunitario rilascia delle proteine chiamate citochine, che aiutano il corpo a combattere le infezioni. Se non si dorme abbastanza la produzione di queste proteine può diminuire, lasciando più vulnerabili alle malattie.

Fate fatica a prendere delle decisioni: soprattutto le decisioni semplici, infatti dormendo poco potete avete difficoltà a distinguere tra una decisione importante e una non importante e di conseguenza perder tempo.

insnia_.png

Come avete potuto leggere, sono molte le conseguenze di un cattivo sonno, perciò cercate di dedicarvi quelle 8 ore di puro sonno, spegnete i cellulari e la TV per evitare che possano interrompere il vostro sonno!!

Sara

 

benessere, vacanze

Gestire lo stress nelle vacanze natalizie

stress-natale71

Questo è uno dei periodi preferiti dell’anno a mio parere (freddo gelido escluso), perché ho più tempo da trascorrere con i miei amici e la mia famiglia. Però al contempo per molti può essere un periodo stressante: finire gli ultimi lavori dell’anno, terminare gli ultimi esami, accorrere ai regali; infatti il Natale tende a metterci pressione, lasciandoci poi nel panico dell’ultimo minuto.

  1. fare delle liste

Se vi è già capitato che po i all’ultimo minuto vi ritrovate tutto da fare, allora le liste potrebbero aiutarvi; evitando la tensione che si crea sapendo che si ha ancora tutto da fare! Fatevi una lista per: regali, spese, eventi, cibo……scrivete ciò che ogni volta vi viene in mente, dando la priorità a ciascuno e vedrete che riuscirete a liberarvi un pò la mente.

  1. acquistate in anticipo

So che per molte persone è un grande sforzo, in questo periodo, acquistare regali e fare shopping; non è semplice trovare anche il tempo per farlo tra il lavoro, gli impegni, le cene.  Il mio consiglio è quello di approfittare della pausa pranzo o della sera per andare per negozi, saranno meno affollati; ancor meglio lo shopping online, vi evita le lunghe attese alle casse, il tragitto in auto. Molto importante in questa fase una LISTA: fatevi l’elenco delle persone alle quali volete fare un presente, magari con accanto già un’idea…….

3. Prendere tempo per voi stessi

So che potrebbe sembrare sciocco, ma non è così, sapendo che ci troviamo in un periodo “stressante” cercate di prendervi anche il tempo per riposare, staccare la spina agli impegni e agli eventi. Imponetevi di stare a casa una sera infrassettimanale, andate a sfogarvi in palestra o con una corsa fuori al fresco, anche solo una camminata di mezz’ora aiuterà a star meglio.

Perciò, dopo i consigli che ho espresso sopra, quello che tengo a ribadire è di godere di questi giorni di riposo, non fate che diventino troppo impegnativi; rallentate dalla frenesia della quiotidianietà. Vivetevi ciò che avete attorno.

fitness, salute

Allenamenti: mattina VS sera

E’ meglio allenarsi al mattino o la sera?

Non esiste una risposta corretta, dipende sulle vostre preferenze! Tuttavia, ci sono alcuni aspetti positivi e negativi associati ad ogni scelta.

Allenamenti mattutini: questa scelta potrebbe aiutare coloro che no hanno il tempo per allenarsi, perchè se questa è la prima cosa da affrontare della giornata non potranno esserci scuse per la mancanza di tempo (contrattempi lavorativi, stanchezza, ritardi). Un altro aspetto positivo è che il corpo è riposato; ricordatevi però di fare un bel riscaldamento per svegliare anche i muscoli!

Però  alcuni non sono persone mattiniere, magari a causa di una  tarda serata, cattivo sonno e al risvegliio sicuramente l’ultima cosa che vorrebbero è allenarsi; siamo tutti diversi.

Allenamenti serali: Alcuni preferiscono questo tipo di allenamento in quanto si sentono più energie, avendo assunto maggiori calorie; infatti i livelli di resistenza/forza sono al loro picco attorno alle 16:00/18:00.

Può aiutare ad eliminare lo stress accumulato nel corso della giornata, a differenza del primo allenamento, durante il quale dovremmo essere più rilassati. Infatti l’esercizio è uno dei modi migliori per alleviare lo stress e staccare la spina; rilascia endorfine (ormoni della felicità)!

In conclusione, non c’è una risposta uniforme su quando svolgere l’allenamento; tutto dipende da ciò che funziona meglio per il vostro corpo. L’importante è svolgerlo, poi poco importa l’ora in cui lo fate.

Sara