allenamento, benessere, dimagrire, fitness, palestra, salute, workout

Riscalda i glutei prima dell’allenamento

Uno dei nostri problemi è la vita sedentaria: trascorriamo meno tempo a fare attività fisica e più tempo sedute. Così, non solo prendiamo peso più facilmente, ma c’è anche la possibilità che i nostri glutei diventino meno attivi di quanto dovrebbero essere.

Perchè è un problema?
I glutei sono un importante gruppo muscolare perchè aiutano a controllare i movimenti fatti dalla parte inferiore del corpo, che aiutano a loro volta a mantenere una postura corretta. Quando i glutei non stanno lavorando come dovrebbero, può capitare che gli altri gruppi muscolari inizino ad assumere un carico aggiuntivo che può causare dei problemi con la postura.Un modo per aumentare il carico di lavoro fatto dai glutei è quello di fare alcuni esercizi di attivazione prima d’iniziare ad allenarsi.
Uno degli scopi del riscaldamento è quello di aumentare la contrazione muscolare, il cervello “dice” ai muscoli di svegliarsi. Di seguito 3 esercizi per attivare i glutei e trarre il massimo dai tuoi allenamenti della parte bassa:
1. Estensione del bacino
Mettersi a carponi, polsi in linea con le spalle e le ginocchia con le anche. Allungare la gamba destra all’indietro e alzarla quanto più possibile, poi abbassarla lentamente e ritornare a carponi. Ripetere per 15 volte prima di cambiare lato e poi altre 15 ripetizioni.
N.B.: è importante NON curvare la schiena.
2. Ponte con gamba sollevata
A terra in posizione supina, braccia distese lungo i lati, le gambe piegate e i piedi a pavimento. Solleva la gamba destra. Contrai i glutei e alza lentamente le anche da terra, appoggiando sulla parte superiore della schiena, abbassare le anche e ripetere per 15 volte.

3. La conchiglia
Sdraiati sul lato destro con le gambe leggermente piegate una sopra l’altra. La testa appoggia sul braccio. Mantenendo i piedi uniti, solleva lentamente il ginocchio sinistro senza separare i piedi. Quando hai raggiunto la massima apertura, riporta il ginocchio verso il basso. Ripetere per 15 volte prima di cambiare lato e completare altre 15 ripetizioni.
Esegui questi esercizi prima di iniziare il tuo allenamento e sentirai la differenza!
L’importante è concentrarsi sulla tecnica quando si fanno questi esercizi. Non correre quando fai le ripetizioni, fai attenzione ad attivare i muscoli dei glutei.
Sara
Annunci
benessere, cucina, fitness, palestra, salute, workout

ESERCIZI FACILI DA SBAGLIARE

Trarre il massimo dagli allenamenti non significa spingersi oltre i propri limiti e fare gli esercizi il più velocemente possibile! Anzi, se stai eseguendo gli esercizi nella maniera scorretta potresti infortunarti!
LA QUALITA’ CONTA PIù DELLA QUANTITA’!! Perciò di seguito cercherò di illustrare i piccoli errori che troppe volte si compiono anche negli esercizi più semplici:

Squat: uno dei problemi principali che si riscontrano riguarda la posizione delle ginocchia, che possono essere troppo “in fuori o in dentro”, questo movimento scorretto può causare una lesione. Non abbassarsi a sufficienza è un altro errore, a causa del quale, i glutei e i bicipiti femorali non lavorano correttamente. Perciò assicurati di piegare il bacino e le ginocchia mantenendo la schiena dritta.
Air-Squats.jpg
Come si fanno nella maniera corretta?
 
Punto 1: Posizionare i piedi sul pavimento a una distanza leggermente superiore all’ampiezza delle spalle. (A)
Punto 2: Guardando davanti a sé, piegare le ginocchia puntando verso le dita dei piedi.
Punto 3: Continuare a piegare le ginocchia fino a quando le cosce sono parallele al pavimento, assicurandosi che la schiena continui a formare un angolo tra i 45 e i 90 gradi coi fianchi. (B)
Punto 4: Estendere le gambe facendo pressione sui talloni e ritornare in posizione eretta.
Flessioni: uno degli errori più comuni che vengono commessi è l’angolazione delle braccia. Per tonificare i pettorali e i tricipiti, appoggia le mani ad un’ampiezza leggermente superiore a quella delle spalle e cerca di non ruotare troppo i polsi. Un altro errore consiste nell’avere le mani ad una distanza eccessiva (dovrebbero essere in linea con le spalle), questo potrebbe portare ad infortuni.
flessioni
Come si fanno nella maniera corretta?
Punto 1: Posizionare le mani sul pavimento ad una distanza leggermente superiore all’ampiezza delle spalle, con le gambe tese dietro e i piedi uniti, sostenendosi sugli avampiedi.
Punto 2: Mantenendo la schiena dritta, piegare i gomiti e abbassare il busto verso terra fino a quando le braccia formano un angolo di 90 gradi.
Punto 3: Spingere il petto verso l’alto ed estendere le braccia per sollevare il corpo.
Affondi: l‘errore più comune riguarda la posizione delle ginocchia: spesso il ginocchio frontale risulta più avanti rispetto alla punta dei piedi, ponendo sotto stress le ginocchia e le caviglie, perciò ricordate di fare un ampio passo in avanti, cercando di mantenere il ginocchio in linea con la punta dei piedi ogni volta che fai un affondo. Un altro errore molto consiste nel portare il corpo troppo in avanti. Mantenere una postura diritta.
images
Come si fanno nella maniera corretta?
 
Punto 1: Posizionare entrambi i piedi sul pavimento a una distanza leggermente superiore all’ampiezza delle spalle.
Punto 2: Fare un passo lungo in avanti con il piede sinistro, quando questo viene posizionato sul pavimento, piegare entrambe le ginocchia di circa 90 gradi, se eseguito correttamente, il ginocchio anteriore dovrebbe essere in linea con la caviglia e quello posteriore dovrebbe essere sospeso appena sopra il pavimento.
Punto 3: Toccare il pavimento con il ginocchio destro prima di estendere entrambe le gambe.
Tricipiti: l‘errore più comune riguarda la postura, è importante evitare di assumere una posizione ricurva, al contrario, si dovrebbe allargare le spalle. Così facendo si induce il corpo ad una buona postura della parte alta della schiena e si dovrebbero evitare infortuni alle spalle.
bench-dips.jpg
Come si fanno nella maniera corretta?
Punto 1: Sedersi su una panca, posizionare le mani sul bordo di essa, sotto i glutei e in linea con le spalle, le dita siano rivolte in avanti.Spostare i glutei in avanti, fuori della panca.
Punto 2: Allargare le spalle e abbassare il corpo piegando i gomiti finché non si raggiunge un angolo di 90 gradi con le braccia. Assicurarsi che le spalle, i gomiti e i polsi siano sempre allineati gli uni con gli altri.
Punto 3: Spingere facendo pressione sul palmo delle mani ed estendere le braccia per tornare in posizione di partenza.
Plank: uno degli errori più comuni consiste nel lasciare andare il bacino,  diminuendo così il lavoro svolto dai glutei e dagli addominali. Un altro errore consiste nello spingere il bacino troppo in alto. Se ti guardi allo specchio e la posizione che stai assumendo sembra la cima di una montagna allora non starai eseguendo l’esercizio nella maniera corretta.
fitness-exercise-how-to-do-plank
Come si fanno nella maniera corretta?
Punto 1: posare gli avambracci (dal polso al gomito) sul pavimento.
Punto 2: Estendere entrambe le gambe dietro di sé, sostenendosi sugli avampiedi.
Punto 3: Contrarre gli addominali e mantenere la schiena dritta, assicurandosi che i gomiti siano sotto le spalle.
Sara