allenamento, benessere, fitness, palestra

Allenamenti brevi

Gli allenamenti ad alta intensità funzionano davvero? Questi allenamenti sono un ottimo modo per minimizzare il tempo, sfruttare anche la sola mezz’ora che abbiamo a disposizione a praticare dell’esercizio fisico.
Pro:
  1. Una delle scuse che si usano per giustificarsi per un allenamento saltato è la mancanza di tempo, anche se credo che, per qualcosa che vuoi, il tempo si trova!! Anche se so che, se sei molto impegnata con lavoro, casa, studi o con figli, trovare il tempo per allenarsi non è cosa da poco.Gli allenamenti brevi possono starci anche in una giornata piena di impegni e possono essere fatti DOVE VUOI!
  2. La cosa migliore riguardo all’allenamento intenso è che stimola il consumo extra di ossigeno nella fase post-allenamento: nelle ore successive all’allenamento, la tua frequenza cardiaca e di respirazione rimangono leggermente più elevate al fine di portare più ossigeno ai muscoli, questo facilita la riparazione muscolare. Durante questo processo, il grasso è la principale fonte di energia e il tuo corpo può continuare a bruciarlo per diverse ore dopo l’allenamento.
    Quindi anche se gli esercizi sembrano molto più intensi, tutto l’impegno che ci metti, verrà ripagato anche nelle ore successive! 🙂
Contro:
  1. Da un lato gli allenamenti più brevi facilitano un’attività fisica più regolare, ma dall’altro il rischio di sovrallenarsi è molto più alto, specialmente se ci si  allena ogni giorno. (NON POSSIAMO ESSERE DELLE SUPEREROINE). I nostri corpi saranno sottoposti ad uno stress eccessivo.E’ MOLTO importante dare al nostro corpo il tempo per riposare e recuperare; altrimenti esagereremmo, impedendoci di raggiungere gli obiettivi a lungo termine.Potremmo organizzare così la settimana: allenamenti ad alta intensità il lunedì-mercoledì-venerdì. Martedì-giovedì-sabato: come correre, camminare o bicicletta).ALMENO 1 GIORNO DI RIPOSO!!!!!
  2. Se questi allenamenti sono per voi una novità, è probabile che i tuoi muscoli non siano ancora abituati a questo tipo di allenamento. Perciò consiglio di praticare del cardio prima d’iniziare. Inizia lentamente e aumenta gradualmente l’intensità e assicurati di eseguire gli esercizi seguendo con attenzione le indicazioni fornite.
La cosa più importante è trovare una routine che funzioni per TE! Gli allenamenti brevi  rientrano perfettamente nel mio stile di vita.
Sara
Annunci
benessere, dimagrire, fitness, workout

NON ALLENARTI SOLO PER DIMAGRIRE!

La motivazione per la quale la maggior parte di noi si allena è per la perdita di peso o il mantenimento della forma. Ma dovremmo iniziare a pensare all’allenamento come ad una serie di benefici…vediamo insieme:

Migliora l’umore e il benessere
L’esercizio fisico porta il corpo a produrre le sostanze del buonumore “endorfine”, che spiegano quella sensazione di euforia che insorge dopo aver praticato l’attività fisica. Un allenamento, anche veloce, può aiutarti a sentirti meglio al termine di esso e diminuire lo stress accumulato durante la giornata…vedrai subito un miglioramento nel tuo umore! Quando ci alleniamo, sottoponiamo il nostro corpo ad una bassa dose di stress, questa continua esposizione potrebbe contribuire ad aumentare la nostra capacità ad affrontare situazioni di stress ben maggiori.
Se ti senti arrabbiata e hai bisogno di distrarti, vai a fare una passeggiata all’aria aperta e sentirai la differenza!
Benefici alla salute
Studi hanno dimostrato che le persone che sono più attive vivono più a lungo, inoltre l’attività fisica può migliorare la qualità della vita. Ad esempio, l’allenamento come il cardio o la resistenza ha dimostrato di rafforzare le ossa, il che può prevenire l’artrite. L’esercizio fisico praticato con regolarità può anche aiutare a rafforzare la salute del cuore, riducendo il rischio di malattie cardiache.
Aumenta l’autostima
La cosa che conta NON è l’aspetto esteriore ma quello interiore; sebbene non vi sia nulla di male ad allenarsi per raggiungere l’obiettivo desiderato riguardo il proprio aspetto fisico, se questo ti provoca disagio allora sarà meglio che ripensi alle motivazioni per cui ti stai allenando. Posso affermare dalla mia esperienza personale che sono le emozioni positive che provo dopo l’allenamento che mi spingono a farlo. (la mia compagna di corsa 😉 mi raccontava di quanto le fosse cambiata radicalmente la giornata dopo esser tornata a lavoro dopo aver praticato la nostra corsetta “quotidiana”). Se si è focalizzati su un certa tipologia di fisico da raggiungere, è normale che prima o poi si genereranno sensazioni negative.
L’esercizio fisico ti può far stare bene, aiuta ad ottenere stabilità e l’energia che da è incredibile. So bene cosa significhi avere delle giornate storte, ma bisogna affrontarla e perchè no allenandosi per poi godere di quella sensazione che si prova dopo!!!!!!
Sara
benessere, cibo, fitness, NATURALI, salute, sano

migliorare l’immagine corporea

Come si impara ad amare il proprio corpo e se stessi?

  1.  Smettere di confrontarsi con gli altri:

 

E’ facile confrontarsi con bella ragazza che si vede su Instagram, coi vestiti invidiabili, un corpo tonico e la vita ‘perfetta’; ma quello che si vede sui social media è solo quella parte di vita che le persone che scelgono di condividere con voi, non si vedono i momenti difficili.

Penso che la cosa più importante da ricordare è che non importa quello che facciamo, non possiamo essere nessun altro, siamo nati come siamo e ognuno ha una bellezza differente. Quando vi sentite un po’ “depressi”, cercate di pensare a tutte le cose di cui dovete esser grati alla vita. Se continuate a confrontare il vostro corpo con quello di altre persone è normale che non sarete mai felici, semplicemente perché non siete e non sarete loro.

 

  1. Ruotare il negativo in positivo

Definire gli obiettivi che vogliamo raggiungere è importante perché ci tiene motivati. Invece di impostare obiettivi di un determinato peso o obiettivi basati sull’aspetto di altre persone, cercare di concentrarvi su quello di condurre una vita più sana e più positiva. Questo può aiutare ad essere più positivi anche nella quotidianità.

 

  1. Circondarsi di persone positive

Le persone che si lamentano costantemente e che non vi aiutano a superare certi ostacoli non credo siano dei veri amici.

E’ necessario circondarsi di persone che vi aiutino a raggiungere i vostri obiettivi, a spronarvi ed avere la forza quando voi iniziate a non avercela. Sono le persone che sono tristi per le vostre perdite e felici per le vostre vittorie; quelli che sono lì per aiutarvi a raggiungere i vostri obiettivi e capire invece i momenti in cui avete bisogno di stare soli.

 

  1. Educare se stessi

E’ importante essere consapevoli ed educare se stesso sul benessere. Essere consapevoli del fatto che non è sempre possibile cambiare ogni aspetto fisico del vostro corpo; ad esempio, le gambe non possono più crescere e i fianchi non possono ristringersi. Tuttavia, si può esercitare e mangiare sano per sentirsi in forma e felice. Capendo che cosa rende il vostro corpo sentire incredibile e ciò che non funziona, potete dotarvi di condurre uno stile di vita sano ed equilibrato, senza ricorrere a misure drastiche come diete e detoxes. Se non si sa nemmeno da dove cominciare, le mie guide sono centinaia di pagine di contenuti che spaziano dalla nutrizione, alla riabilitazione e l’esercizio fisico e tutto il resto.

Amare l’avvio del corpo con amare se stessi prima, a volte gli allenamenti mentali sono altrettanto utile come quelli fisici.

Sara

benessere, domire, fitness, notte, salute, sano, sonno

LE CAUSE DEL NON DORMIRE

Dovremmo dormire 8 ore per notte, ma quanti lo fanno? Ci sono quelle sere in cui il vostro telefilm preferito è una tentazione troppo forte o avete mangiato troppo e non riuscite a prender sonno o avete bevuto un caffè troppo tardi.

Una sola notte tarda non può causare troppi problemi, recupererete la sera successiva; mentre se il problema si presenta spesso allora potrebbe essere dannoso per la salute! La privazione del sonno è stata collegata a malattie cardiache, ipertensione e all’obesità. Mentre questi sono gli effetti a lungo termine, la privazione del sonno ha anche un effetto a breve termine, come la diminuzione delle prestazioni, la perdita di memoria e la scarsa qualità della vita. Alcuni esempi sono:

Siete più impulsivi: quando siete “esauriti” potete agire senza pensare. Ad esempio, è possibile fare scelte alimentari sbagliate o scagliarsi contro qualcuno quando in realtà non avreste voluto; diventa anche più difficile prendere decisioni semplici.

Siete più smemorati: Tendete a dimenticare dove mettete le cose, non riuscite a ricordare cosa avete fatto la settimana scorsa; questo perchè dormire poco ne soffre anche la memoria. La concentrazione non è al 100%, il sonno infatti aiuta a mantenere il sistema nervoso allo stato ottimale.

Siete sempre malati: Se avete sempre il raffreddore, potrebbe essere causa di un sistema immunitario debole, che può essere un effetto collaterale della mancanza di sonno. Durante il sonno, il sistema immunitario rilascia delle proteine chiamate citochine, che aiutano il corpo a combattere le infezioni. Se non si dorme abbastanza la produzione di queste proteine può diminuire, lasciando più vulnerabili alle malattie.

Fate fatica a prendere delle decisioni: soprattutto le decisioni semplici, infatti dormendo poco potete avete difficoltà a distinguere tra una decisione importante e una non importante e di conseguenza perder tempo.

insnia_.png

Come avete potuto leggere, sono molte le conseguenze di un cattivo sonno, perciò cercate di dedicarvi quelle 8 ore di puro sonno, spegnete i cellulari e la TV per evitare che possano interrompere il vostro sonno!!

Sara

 

benessere, cibo, colazione, NATURALI, salute, sano

Perché affamati poco dopo colazione?

1.    Non hai mangiato abbastanza

Se per colazione mangi un frutto o devi solo una spremuta è normale che dopo poco avrai fame, perciò si ha bisogno dello spuntino a metà mattinata. La colazione è uno dei pasti più importanti della giornata quindi è fondamentale farla nel modo corretto.

2.    Si sta mangiando la cosa sbagliata

La prima colazione dovrebbe contenere un equilibrio di proteine, carboidrati e grassi sani. La maggior parte delle persone sbaglia mangiando “opzioni preconfezionate”, come: cereali, muffin e frittelle; pieni di zucchero e possono essere i peggiori alimenti per iniziare la giornata!

3.    Avete bisogno di uno spuntino sano

Se fai una colazione più leggera, fai uno spuntino prima di pranzo, questo aiuterà ad evitare un crollo della glicemia nel sangue. I miei preferiti sono: una manciata di noci sgusciate/un piccolo frutto/yogurt.

Sara

benessere, donne, fitness

SUGGERIMENTI PER UN VENTRE PIATTO

 pancia-piatta-esercizi-anteprima-400x473-876676

Avere un ventre piatto è sulla lista delle cose che tutte le donne vogliono raggiungere; a volte è proprio il gonfiore la causa, perché avete bevuto una bibita gassata o mangiato un pasto ad alto contenuto di sale.

Se volete imparare i trucchi per un ventre piatto, leggete……

Mangiare uno spuntino alle 15:00: per molte persone è il loro punto debole, si trovano ad aver fame tutto in un momento e si precipitano sulla pietanza che ritengono più appagante: pacchetto di patatine, un dolcetto. Il problema è che può innalzare i livelli di insulina e di zucchero nel sangue per poi cadere subito dopo, causando una sensazione di stanchezza e di appetito! All’altra estremità molte persone trovano le 15:00 il momento della giornata in cui sono maggiormente impegnati e così non mangiano nulla fino a cena. Il problema è che questo provoca troppa pausa tra il pranzo e la cena; durante questo tempo, il tuo metabolismo inizia a rallentare e i livelli di zucchero nel sangue cominciano a cadere. Per assicurarsi che si sta tenendo i livelli di zucchero nel sangue stabili è importante uno spuntino di proteine ​​magre e carboidrati integrali durante tutta la giornata.

Stare lontano dai salati: se state mangiando molti cibi salati, questo potrebbe essere il motivo per il quale il vostro stomaco è gonfio. Il sale è nascosto in molti alimenti per contribuire a rendere il loro un sapore più appetibile (minestre, condimenti, crackers, salse ecc..). Cercare di ridurre l’assunzione di sale e d’insaporire i vostri alimenti con altre erbe e spezie (basilico, prezzemolo, salvia, ecc..).

Slow-food: mangiare troppo in fretta ti farà inghiottire aria, che porta a cattiva digestione e gonfiore allo stomaco. Provare a rallentare e a godervi ogni boccone.

Benessere interiore: lo sapevate che l’ansia produce un ormone che stimola l’organismo a immagazzinare il grasso? Provate a praticare esercizi di respirazione profonda per contribuire ad alleviare i livelli di stress: Prendere 10 respiri profondi ogni ora per contribuire a calmare la mente.

Tè verde: è un antiossidante che può aiutare a aumentare il metabolismo e aiutare il vostro corpo ad utilizzare il grasso. Bere 2-3 tazze di tè verde al giorno. Per l’estate si può anche fare ghiacciato, aggiungendo dei cubetti di ghiaccio e lasciandola in frigo per un paio d’ore!

Attenzione allo zucchero: rimarreste sorpresi sapendo quanto zucchero è nascosto in tutto ciò che consumano in una giornata; nonostante si cerchi di star lontano dagli alimenti dolci, lo zucchero è nascosto anche negli alimenti sani (yogurt, cibi surgelati, salse, barrette dietetiche e condimenti). La cosa migliore è leggere le etichette del cibo che consumiamo.

Cardio giornaliero: L’esecuzione di qualsiasi tipo di attività di cardio al giorno può aiutare a mantenere il vostro metabolismo in continua attività e la conseguente combustione dei grassi. Questo può essere semplice come andare al lavoro a piedi, in bicicletta o praticare i 50min di cardio. Cercate comunque di eseguire dell’esercizio di cardio, almeno una volta al giorno per aiutare a bruciare i grassi.

Sara

fitness

UNA CORRETTA POSTURA E’ IMPORTANTE

Qual è la postura? La postura si riferisce al posizionamento dei muscoli e delle ossa all’interno del nostro corpo. Se si dispone di un buon livello di postura, non c’è presenza dello stress o sforzo sui muscoli/legamenti durante l’attività fisica. Senza una buona postura è più difficile lavorare bene ed essere in forma.

Molte persone non lo pensano, ma è importante per ottenere grandi risultati. Una postura corretta può ridurre l’usura dei giunti, che potrebbe provocare l’artrite. Un altro vantaggio è che può aiutare a prevenire dolori muscolosi! Se i muscoli e le articolazioni stanno lavorando insieme in modo efficace si è in grado di svolgere meglio e ridurre al minimo lo stress sul corpo. Se stai curvo mentre stai leggendo questo articolo, correggiti!!! E ‘possibile correggere la postura e migliorarsi.

Le cause di una cattiva postura?

– Cadute

– Materasso

– Appoggio del piede improprio

– Muscoli deboli

– Errata seduta

– abitudini di sonno

Come migliorarla? Alcune piccole modifiche si possono fare nella vita di tutti i giorni, alleggerendo la pressione sulle articolazioni e sulle ossa.

Quando siete in piedi: le orecchie, le spalle, i fianchi e le caviglie devono essere in una linea verticale. I piedi devono essere larghezza dell’anca e le ginocchia diritte ma non bloccate. Può anche aiutare a sollevare il mento e spingere fuori il petto. Concentrandosi su questa posizione ogni giorno può davvero aiutare!

Quando siete seduti: maldischiena2utilizzare una sedia con fermo sostegno lombare e con una scrivania che è all’altezza dei gomiti. Se siete ad una scrivania tutto il giorno e se si lavora davanti ad un computer, fate una pausa di 1 minuto ogni 20 minuti per dare agli occhi una pausa e regolare la postura attraverso stretching leggero.

Lo yoga è un ottimo modo per migliorare la postura, perché contribuisce a costruire la forza e migliorare la flessibilità, necessarie per mantenere una buona postura. Stretching e la resistenza di formazione correttiva, possono anche contribuire ad alleviare la tensione e migliorare l’equilibrio muscoloso.

Sara