benessere, cibo, colazione, cucina, dimagrire, dolci, fitness

Perchè uno tira l’altro?

Se ti è già capitato di finire un intero sacchetto di patatine quando invece avresti dovuto mangiarne solo una, allora capirai di cosa parlo quandodico  “alimentazione eccessiva”.

Guardando un film hai distrattamente mangiato due dolcetti o al ristorante ti hanno servito troppo cibo e ti sei sentita in dovere di finirlo tutto.
Ci sono dei motivi se ci sfoghiamo sul cibo, è normale sentirsi in colpa subito dopo aver ingoiato tutte quelle schifezze!!
Vediamo insieme i motivi per cui si mangia eccessivamente e cosa fare per prevenire:

 

sp-6.jpg

Che cosa ti spinge a mangiare eccessivamente?
Non è la mancanza di volontà; la ragione per cui a volte mangiamo più di quanto vogliamo ha a che fare con la chimica; quando consumi del cibo che contiene zuccheri, grassi o sale, il tuo cervello registra una sensazione piacere. Questo può scatenare il rilascio di sostanze “della felicità”, la dopamina e la serotonina (una combinazione che ti lascia una sensazione di benessere), queste reazioni chimiche possono spingerci a continuare a cercare quella sensazione piacevole che abbiamo provato.
Visto che ci sentiamo gratificati dopo aver consumato questi alimenti, la voglia diventa sempre più forte. Ecco perché vogliamo un altro biscotto, anche se non abbiamo più fame. I nostri cervelli sono molto sofisticati e associano questi segnali alla sensazione di gratifica, portandoti a desiderare un particolare snack. Quella voglia di qualcosa di dolce mentre passi davanti ad una pasticceria è una risposta ad un impulso fisico e ambientale.

 

Perchè desideriamo il cibo “spazzatura”?
Gli alti livelli di zuccheri, grassi e sale contenuti negli alimenti lavorati possono sovraccaricare il cervello, producendo le sostanze chimiche “della felicità”.
Il nostro cervello impara che i cibi ricchi di zuccheri e grassi possono dare una “ricompensa” più grande rispetto alle verdure che mangiamo di solito. La nostra mente allora potrebbe focalizzarsi sul fatto che mangiare questi cibi ci regala un momento di piacere, spingendoci così a cercare di nuovo quella gratifica. Questo desiderio di ricompensa può addirittura offuscare l’importanza di seguire un’alimentazione sana.

 

Mangiare troppo cibo spazzatura può trasformarsi in un circolo vizioso. Più mangi quei cibi che danno una gratifica e più li desideri. Ecco perché quando smetti di mangiare il al MC DONALD’S, dopo diventa più facile resistergli e non andarci.

 

Quello che ti circonda può stimolarti a mangiare di più
I cibi più decadenti sono pieni di grassi, zuccheri, questi additivi sono economici, quindi le compagnie hanno più soldi per le campagne di marketing. Infatti tutte quelle pubblicità accattivanti sono ideate per far leva sulle nostre emozioni, lasciandoci credere che meritiamo una ricompensa ogni tanto!

 

Ecco alcuni consigli con cui potrai ridurre le abbuffate:
  • Impara a riconoscere cosa le scatena: ti abbuffi davanti alla tv? Quando sei stressata?Quando non sai cosa fare?
  • fantozzi-partita-tv.jpg
  • “Resisto a tutto tranne che alle tentazioni”, quale altra frase saggia non più appropriata? Al supermercato quando sei alla cassa evita di guardare le barrette di cioccolato, potresti cadere in tentazione! Prepara i soldi, le carte ecc..DISTRAITI
  • Pensa come ti senti dopo esserti abbuffata,  mangiare una manciata di biscotti non ti aiuterà a sentirti meno stressata, anzi è più probabile che ti sentirai in colpa, grassa, infelice ed insoddisfatta di te!
  • Quando il desiderio si fa sentire, prova a distrarti con un’altra attività, esci di casa, chiama un’amica, fai le pulizie!
  • Trova altri modi per regalarti quella sensazione “di felicità”, fai esercizi, ti regaleranno molte endorfine!
Sarà più facile rompere questi schemi una volta che conosci quello che verrà dopo, le brutte sensazioni che avrà il tuo corpo! Quindi ora cosa preferiresti?

images

Ora che hai un’idea del perché alle volte mangi eccessivamente, spero che sarai in grado di compiere delle scelte più salutari per il tuo corpo.
Seguitemi anche su INSTAGRAM per vedere come faccio io a distrarmi questo il mio profilo
Annunci
benessere, fitness, salute

essere sicure di sé

Il mondo d’oggi dà MOLTO valore all’aspetto fisico, all’apparenza; ma questo non è il solo fattore che definisce la nostra bellezza e soprattutto la fiducia in noi stesse.
Credo che, essere sicure di sé stessa vada di pari passo con la propria “bellezza interiore”, le due cose non si possano escludere a vicenda. Piuttosto che concentrarsi SOLO sull’aspetto fisico, credo che sia molto più importante concentrarsi su come ci si SENTE; perchè se non si è felici con la persona che si è, questo si rifletterà anche all’esterno!
Cosa devi fare per trovare la fiducia in te stessa?
Non rimuginarci troppo
Se ti focalizzi sulle tue insicurezze, potresti finire per rimuginare troppo sulle cose negative e questo può riflettersi su tutti gli altri aspetti; bisogna imparare ad accettare le proprie insicurezze e queste inizieranno ad avere meno importanza! Così facendo, puoi sviluppare una fiducia in te stessa perché accetti le tue insicurezze per quello che sono. Essere sicure di sé non significa non avere mai dubbi, ma che hai imparato ad accettarli.
Smettila di paragonarti alle altre
Ognuna di noi è unica e questa differenza è qualcosa che dobbiamo imparare ad accettare! Accettando chi siamo, possiamo accogliere la nostra bellezza interiore e la fiducia in noi può risplendere.
Il corpo è tuo e quindi fallo tuo.
Abbiamo tutte delle giornate sbagliate e ci facciamo prendere dai pensieri negativi ed è normale; a condizione che, quando la giornata arriva la sera, tu capisca che la sola persona a cui devi fare una buona impressione sei tu e paragonarsi agli altri può essere una perdita di tempo. Per quanto tu possa desiderare di avere il fisico di un’altra persona, questo non accadrà da un giorno all’altro. Quindi perché diventarne ossessionate? Accetta con un sorriso il corpo con cui sei nata e se alcuni aspetti della tua personalità o del tuo corpo non ti piacciono, cerca di trovare un modo positivo per migliorarli! LAVORA PER TE STESSA.
Smettila di focalizzarti sulle tue imperfezioni
Tutti hanno delle imperfezioni. Nel mondo di oggi l’uso dei social media e della tecnologia ha reso più semplice essere critici nei confronti degli altri. Cosa c’è di male ad avere delle  labbra poco carnose o delle gambe più corte? La sicurezza di sé viene da dentro; emerge quando riconosci che avere delle imperfezioni non significa che non sei una persona bellissima ; capire che queste cose non contano ti rende una persona migliore. Qualcuno che è felice di sé riesce ad essere felice anche in compagnia degli altri, questo atteggiamento mette le altre persone di accettare, a loro volta, se stessi. Nel momento in cui diventi più felice, diventerai una fonte d’ispirazione e gli altri seguiranno il tuo esempio!!!!
Alla fin fine come ci si sente dipende solo da TE ! Sei tu a controllare le tue emozioni e la tua vita e soltanto tu puoi cambiare il modo in cui pensi. Non appena avrai imparato queste cose, dovrai soltanto aspettare e vedere quanto la tua vita può cambiare. Per essere veramente sicura di te, devi abbracciare ciò che sei e imparare ad amare te stessa.
Sara
benessere, dimagrire, fitness, workout

NON ALLENARTI SOLO PER DIMAGRIRE!

La motivazione per la quale la maggior parte di noi si allena è per la perdita di peso o il mantenimento della forma. Ma dovremmo iniziare a pensare all’allenamento come ad una serie di benefici…vediamo insieme:

Migliora l’umore e il benessere
L’esercizio fisico porta il corpo a produrre le sostanze del buonumore “endorfine”, che spiegano quella sensazione di euforia che insorge dopo aver praticato l’attività fisica. Un allenamento, anche veloce, può aiutarti a sentirti meglio al termine di esso e diminuire lo stress accumulato durante la giornata…vedrai subito un miglioramento nel tuo umore! Quando ci alleniamo, sottoponiamo il nostro corpo ad una bassa dose di stress, questa continua esposizione potrebbe contribuire ad aumentare la nostra capacità ad affrontare situazioni di stress ben maggiori.
Se ti senti arrabbiata e hai bisogno di distrarti, vai a fare una passeggiata all’aria aperta e sentirai la differenza!
Benefici alla salute
Studi hanno dimostrato che le persone che sono più attive vivono più a lungo, inoltre l’attività fisica può migliorare la qualità della vita. Ad esempio, l’allenamento come il cardio o la resistenza ha dimostrato di rafforzare le ossa, il che può prevenire l’artrite. L’esercizio fisico praticato con regolarità può anche aiutare a rafforzare la salute del cuore, riducendo il rischio di malattie cardiache.
Aumenta l’autostima
La cosa che conta NON è l’aspetto esteriore ma quello interiore; sebbene non vi sia nulla di male ad allenarsi per raggiungere l’obiettivo desiderato riguardo il proprio aspetto fisico, se questo ti provoca disagio allora sarà meglio che ripensi alle motivazioni per cui ti stai allenando. Posso affermare dalla mia esperienza personale che sono le emozioni positive che provo dopo l’allenamento che mi spingono a farlo. (la mia compagna di corsa 😉 mi raccontava di quanto le fosse cambiata radicalmente la giornata dopo esser tornata a lavoro dopo aver praticato la nostra corsetta “quotidiana”). Se si è focalizzati su un certa tipologia di fisico da raggiungere, è normale che prima o poi si genereranno sensazioni negative.
L’esercizio fisico ti può far stare bene, aiuta ad ottenere stabilità e l’energia che da è incredibile. So bene cosa significhi avere delle giornate storte, ma bisogna affrontarla e perchè no allenandosi per poi godere di quella sensazione che si prova dopo!!!!!!
Sara
benessere, domire, fitness, notte, salute, sano, sonno

LE CAUSE DEL NON DORMIRE

Dovremmo dormire 8 ore per notte, ma quanti lo fanno? Ci sono quelle sere in cui il vostro telefilm preferito è una tentazione troppo forte o avete mangiato troppo e non riuscite a prender sonno o avete bevuto un caffè troppo tardi.

Una sola notte tarda non può causare troppi problemi, recupererete la sera successiva; mentre se il problema si presenta spesso allora potrebbe essere dannoso per la salute! La privazione del sonno è stata collegata a malattie cardiache, ipertensione e all’obesità. Mentre questi sono gli effetti a lungo termine, la privazione del sonno ha anche un effetto a breve termine, come la diminuzione delle prestazioni, la perdita di memoria e la scarsa qualità della vita. Alcuni esempi sono:

Siete più impulsivi: quando siete “esauriti” potete agire senza pensare. Ad esempio, è possibile fare scelte alimentari sbagliate o scagliarsi contro qualcuno quando in realtà non avreste voluto; diventa anche più difficile prendere decisioni semplici.

Siete più smemorati: Tendete a dimenticare dove mettete le cose, non riuscite a ricordare cosa avete fatto la settimana scorsa; questo perchè dormire poco ne soffre anche la memoria. La concentrazione non è al 100%, il sonno infatti aiuta a mantenere il sistema nervoso allo stato ottimale.

Siete sempre malati: Se avete sempre il raffreddore, potrebbe essere causa di un sistema immunitario debole, che può essere un effetto collaterale della mancanza di sonno. Durante il sonno, il sistema immunitario rilascia delle proteine chiamate citochine, che aiutano il corpo a combattere le infezioni. Se non si dorme abbastanza la produzione di queste proteine può diminuire, lasciando più vulnerabili alle malattie.

Fate fatica a prendere delle decisioni: soprattutto le decisioni semplici, infatti dormendo poco potete avete difficoltà a distinguere tra una decisione importante e una non importante e di conseguenza perder tempo.

insnia_.png

Come avete potuto leggere, sono molte le conseguenze di un cattivo sonno, perciò cercate di dedicarvi quelle 8 ore di puro sonno, spegnete i cellulari e la TV per evitare che possano interrompere il vostro sonno!!

Sara

 

benessere, vacanze

Gestire lo stress nelle vacanze natalizie

stress-natale71

Questo è uno dei periodi preferiti dell’anno a mio parere (freddo gelido escluso), perché ho più tempo da trascorrere con i miei amici e la mia famiglia. Però al contempo per molti può essere un periodo stressante: finire gli ultimi lavori dell’anno, terminare gli ultimi esami, accorrere ai regali; infatti il Natale tende a metterci pressione, lasciandoci poi nel panico dell’ultimo minuto.

  1. fare delle liste

Se vi è già capitato che po i all’ultimo minuto vi ritrovate tutto da fare, allora le liste potrebbero aiutarvi; evitando la tensione che si crea sapendo che si ha ancora tutto da fare! Fatevi una lista per: regali, spese, eventi, cibo……scrivete ciò che ogni volta vi viene in mente, dando la priorità a ciascuno e vedrete che riuscirete a liberarvi un pò la mente.

  1. acquistate in anticipo

So che per molte persone è un grande sforzo, in questo periodo, acquistare regali e fare shopping; non è semplice trovare anche il tempo per farlo tra il lavoro, gli impegni, le cene.  Il mio consiglio è quello di approfittare della pausa pranzo o della sera per andare per negozi, saranno meno affollati; ancor meglio lo shopping online, vi evita le lunghe attese alle casse, il tragitto in auto. Molto importante in questa fase una LISTA: fatevi l’elenco delle persone alle quali volete fare un presente, magari con accanto già un’idea…….

3. Prendere tempo per voi stessi

So che potrebbe sembrare sciocco, ma non è così, sapendo che ci troviamo in un periodo “stressante” cercate di prendervi anche il tempo per riposare, staccare la spina agli impegni e agli eventi. Imponetevi di stare a casa una sera infrassettimanale, andate a sfogarvi in palestra o con una corsa fuori al fresco, anche solo una camminata di mezz’ora aiuterà a star meglio.

Perciò, dopo i consigli che ho espresso sopra, quello che tengo a ribadire è di godere di questi giorni di riposo, non fate che diventino troppo impegnativi; rallentate dalla frenesia della quiotidianietà. Vivetevi ciò che avete attorno.

benessere, fitness, NATURALI, salute

bruciare grassi durante il sonno

Ebbene sì, è possibile bruciare i grassi durante il sonno, aumentando il metabolismo (aumentare la velocità con cui il corpo funziona) seguendo i consigli sotto riportati. Accelerare il metabolismo è la cosa dalla quale dovremmo partire, perché il nostro compito sarebbe quello di farlo ripartire. E’ scientificamente provato che dopo i 30 anni il metabolismo inizia a calare, è fisiologico, ma sempre questi studi affermano che ciò avviene soprattutto nei soggetti che NON praticano attività sportiva; per coloro che si allenano invece pare salga; ricordatevi infatti che SIAMO NOI I COMANDANTI DEL NOSTRO CORPO, PRIMA DI RICEVERE DOBBIAMO DONARE. Il metabolismo di oggi è infatti quello che abbiamo fatto ieri o gli anni passati.

1. dormire Dormire troppo poco può causare molto stress sul nostro corpo; ci sono ormoni che regolano la fame e la sazietà, quando siamo stanchi questi possono agire al contrario e facendoci sentire la fame quando non l’abbiamo e di conseguenza mangiamo in eccesso.

2. tè verde aumenta il metabolismo e l’ossidazione dei grassi, inoltre contiene meno caffeina di un caffè e meno calorie

3. Cardio Fare cardio continuando a cambiare la velocità (alta/bassa) è una delle cose migliori da fare per aumentare il metabolismo. Il nostro corso, con questo esercizio, continuerà a bruciare anche dopo aver terminato.

4. Mangiare caseina La caseina aiuta nella perdita di grasso durante il sonno; questo perché ci impiega circa 6 ore il nostro a digerirla, favoreggiando così il metabolismo. Perciò provate mangiando della ricotta.

5. Cereali integrali Cercate di mangiare grano, avena, riso integrale, quinoa o farro.

6. allenamento di resistenza L’aggiunta di allenamento di resistenza all’esercizio quotidiano contribuirà ad aumentare la perdita di grasso dopo che l’allenamento è terminato. Questo aiuta a bruciare il grasso per 16 ore dopo l’allenamento!

7. alza il calore mangiare più peperoni o aggiungere il pepe, può aiutare ad aumentare il metabolismo. Infatti più il nostro metabolismo è efficiente e maggiore è il calore e di conseguenza più brucia i grassi.

Sara

fitness

SICUREZZA IN SE STESSI, FELICITA’ E AMICIZIE

E’ molto importante circondarsi di persone che si prendono cura di voi e che ci sostengono, l’amore che ci circonda ci aiuta a dare di più in tutti gli aspetti. Salute e felicità sono sentimenti universali, che tutti desiderano. Se pensate di fare qualcosa di nuovo, allora cercate di essere accompagnati da qualcuno di “buono”!

1186899_240772996070376_1282606868_nNella foto sono con una mia miglior amica che si trova dall’altra parte dell’oceano, si è trasferita e ha finalmente realizzato il suo sogno; però nonostante la distanza è come se lei fosse sempre accanto a me, qui è il nostro incontro a New York dopo un anno dalla sua partenza.

La motivazione per raggiungere certi obiettivi, a volte, può essere difficile da trovare, soprattutto quando ci si allena da soli, farlo con un amico potrebbe risolvere questo problema; può aumentare la vostra motivazione, si spinge l’altro a fare il meglio; infatti l’incoraggiamento a volte è tutto ciò di cui abbiam bisogno per affrontare quell’ultima sessione di allenamento.

Oltre all’esercizio fisico questo è un consiglio a livello generale, un consiglio d’amica…circondatevi da persone che vi fanno stare SOLO bene (certo a volte si litiga), che vi trasmettono la sicurezza quando vi viene a mancare, che vi sappiano correggere quando sbagliate ma senza giudicarvi, che vi consigliano l’abito col quale state meglio, che vi fanno ridere, vi cucinano il vostro piatto preferito. La vita è già difficile di per sé..perchè dobbiamo complicarcela ulteriormente?

In conclusione il mio consiglio è quello di fermarvi un attimo a pensare a tutti coloro che sono nella vostra vita e di “tagliare i rami secchi”, credo possiam stare senza quel genere di persone che ci rendono la vita più difficile; vedrete che vi sentirete meglio.

Un masai durante un viaggio a Zanzibar mi disse questo proverbio: “BUONI CON BUONI E CATTIVI CON CATTIVI” e non so per quale motivo ma mi è rimasto dentro.

Sara