benessere, cibo, cucina, fitness, sano

IGIENE IN CUCINA

La pulizia dei contenitori e piani di lavoro e alcuni semplici accorgimenti nella gestione dei cibi possono prevenire disturbi legati al proliferare di muffe e batteri.
Ecco di seguito alcuni semplici accorgimenti da tenere fatti nella vostra cucina:

  1. Cappa e fornelli:
    la cappa va pulita ogni due mesi e il filtro va sostituito altrettanto spesso.
    i fornelli vanno liberati dai residui di cibo (potenziale ricettacolo di germi), appena i fuochi si sono raffreddati.
  2. Avanzi:
    non lasciateli fuori dal frigorifero una notte intera. Meglio far raffreddare la pentola immergendola in acqua fredda per qualche minuto e poi riporre gli avanzi in frigo, ricoperti per bene da pellicola trasparente per alimenti; in modo che non prendano odori del frigo.
  3. Piano di lavoro:
    dev’essere sempre pulito con acqua calda e sapone dopo l’uso; in caso di contatto con carne o uova crude usare della candeggina diluita.
  4. Taglieri:
    usate taglieri separati per gli alimenti che vanno cotti e per quelli che si mangiano crudi; vanno lavati dopo ogni uso con acqua calda e sapone. La plastica è preferibile al legno (più facile preda per i microbi).
  5. Panni e spugne:
    usate due spugne diverse per le stoviglie e per le superfici della cucina; lavatele anche in lavastoviglie e sostituitele spesso. Cambiate i canovacci 2 volte alla settimana.
  6. Pattumiera:
    meno la toccate e meglio è; solitamente ce l’abbiamo coperta da un coperchio che si apre quando apriamo lo sportello della cucina. Il secchio va pulito con regolarità e così anche il vano che lo ospita.
  7. Lavare e cuocere:
    sciacquate frutta e verdura tre volte, la prima con il bicarbonato per eliminare i batteri. Cottura e riscaldamento andrebbero fatti sempre sopra i 70°C, per uccidere quasi tutti i batteri.
  8. In frigo:
    Nei cassetti conservate la frutta e la verdura a circa 8°C. sui locali più bassi vanno tenuti gli alimenti più deperibili (carne e pesce), in quanto sono più freddi 3°C. Sui ripiani più alti tenete i salumi, formaggi, uova…..

 

 

Buona pulizia….😜😜😜😜😜😜

fitness

Come allenarsi a casa

Sebbene sia pratico, allenarsi a casa, a volte essere impegnativo a causa delle distrazioni che ci spingono a terminare prima l’allenamento o addirittura a non iniziarlo. Ma in alternativa, se fuori fa troppo freddo o se non si ha voglia di andare in palestra, allenarsi da casa può essere un’ottima soluzione per fare un po’ di movimento, senza lasciare la comodità della propria casa. Alcuni consigli:
 
Elimina le distrazioni
Il peggiore nemico dell’esercizio fisico in casa sono le continue distrazioni! I componenti della propria famiglia, il telefono, la televisione…..sono molte le cose che ti fanno perdere la concentrazione e ti distraggono dall’allenamento che stai facendo. Se ricevi un messaggio o una telefonata durante  l’allenamento, andrai a sabotare l’impegno e la determinazione che ci avevi messo fino a quel momento. La cosa migliore è togliere TUTTE le distrazioni prima d’iniziare: così non cadrai in tentazione!
 
Crea il tuo spazio per allenarti
Per trovare la giusta motivazione per praticare dell’esercizio fisico, avere un proprio spazio per allenarsi renderà la cosa più ‘ufficiale’ e ti aiuterà a seguire regolarmente una routine di esercizi fisici. Per esempio distendere un tappetino accanto ad una radio o avere i pesi e gli altri attrezzi a portata di mano, ti aiuterà.
Programmare
Quando ci si allena a casa, potremo perder tempo, sapendo che non c’è nessuno che deve usare gli attrezzi tra una nostra serie ed un altra, che non c’è un istruttore che ci guarda!! Ma è proprio un queste circostanze che il tempo vola. Perciò cercate di programmare, avere una tabella degli esercizi dafare e in quali giorni; così facendo entrerà nella vostra routine.
Si tratta solo di programmare e pianificare.
Sara