allenamento, benessere, fitness, palestra

Allenamenti brevi

Gli allenamenti ad alta intensità funzionano davvero? Questi allenamenti sono un ottimo modo per minimizzare il tempo, sfruttare anche la sola mezz’ora che abbiamo a disposizione a praticare dell’esercizio fisico.
Pro:
  1. Una delle scuse che si usano per giustificarsi per un allenamento saltato è la mancanza di tempo, anche se credo che, per qualcosa che vuoi, il tempo si trova!! Anche se so che, se sei molto impegnata con lavoro, casa, studi o con figli, trovare il tempo per allenarsi non è cosa da poco.Gli allenamenti brevi possono starci anche in una giornata piena di impegni e possono essere fatti DOVE VUOI!
  2. La cosa migliore riguardo all’allenamento intenso è che stimola il consumo extra di ossigeno nella fase post-allenamento: nelle ore successive all’allenamento, la tua frequenza cardiaca e di respirazione rimangono leggermente più elevate al fine di portare più ossigeno ai muscoli, questo facilita la riparazione muscolare. Durante questo processo, il grasso è la principale fonte di energia e il tuo corpo può continuare a bruciarlo per diverse ore dopo l’allenamento.
    Quindi anche se gli esercizi sembrano molto più intensi, tutto l’impegno che ci metti, verrà ripagato anche nelle ore successive! 🙂
Contro:
  1. Da un lato gli allenamenti più brevi facilitano un’attività fisica più regolare, ma dall’altro il rischio di sovrallenarsi è molto più alto, specialmente se ci si  allena ogni giorno. (NON POSSIAMO ESSERE DELLE SUPEREROINE). I nostri corpi saranno sottoposti ad uno stress eccessivo.E’ MOLTO importante dare al nostro corpo il tempo per riposare e recuperare; altrimenti esagereremmo, impedendoci di raggiungere gli obiettivi a lungo termine.Potremmo organizzare così la settimana: allenamenti ad alta intensità il lunedì-mercoledì-venerdì. Martedì-giovedì-sabato: come correre, camminare o bicicletta).ALMENO 1 GIORNO DI RIPOSO!!!!!
  2. Se questi allenamenti sono per voi una novità, è probabile che i tuoi muscoli non siano ancora abituati a questo tipo di allenamento. Perciò consiglio di praticare del cardio prima d’iniziare. Inizia lentamente e aumenta gradualmente l’intensità e assicurati di eseguire gli esercizi seguendo con attenzione le indicazioni fornite.
La cosa più importante è trovare una routine che funzioni per TE! Gli allenamenti brevi  rientrano perfettamente nel mio stile di vita.
Sara
benessere, fitness, salute

essere sicure di sé

Il mondo d’oggi dà MOLTO valore all’aspetto fisico, all’apparenza; ma questo non è il solo fattore che definisce la nostra bellezza e soprattutto la fiducia in noi stesse.
Credo che, essere sicure di sé stessa vada di pari passo con la propria “bellezza interiore”, le due cose non si possano escludere a vicenda. Piuttosto che concentrarsi SOLO sull’aspetto fisico, credo che sia molto più importante concentrarsi su come ci si SENTE; perchè se non si è felici con la persona che si è, questo si rifletterà anche all’esterno!
Cosa devi fare per trovare la fiducia in te stessa?
Non rimuginarci troppo
Se ti focalizzi sulle tue insicurezze, potresti finire per rimuginare troppo sulle cose negative e questo può riflettersi su tutti gli altri aspetti; bisogna imparare ad accettare le proprie insicurezze e queste inizieranno ad avere meno importanza! Così facendo, puoi sviluppare una fiducia in te stessa perché accetti le tue insicurezze per quello che sono. Essere sicure di sé non significa non avere mai dubbi, ma che hai imparato ad accettarli.
Smettila di paragonarti alle altre
Ognuna di noi è unica e questa differenza è qualcosa che dobbiamo imparare ad accettare! Accettando chi siamo, possiamo accogliere la nostra bellezza interiore e la fiducia in noi può risplendere.
Il corpo è tuo e quindi fallo tuo.
Abbiamo tutte delle giornate sbagliate e ci facciamo prendere dai pensieri negativi ed è normale; a condizione che, quando la giornata arriva la sera, tu capisca che la sola persona a cui devi fare una buona impressione sei tu e paragonarsi agli altri può essere una perdita di tempo. Per quanto tu possa desiderare di avere il fisico di un’altra persona, questo non accadrà da un giorno all’altro. Quindi perché diventarne ossessionate? Accetta con un sorriso il corpo con cui sei nata e se alcuni aspetti della tua personalità o del tuo corpo non ti piacciono, cerca di trovare un modo positivo per migliorarli! LAVORA PER TE STESSA.
Smettila di focalizzarti sulle tue imperfezioni
Tutti hanno delle imperfezioni. Nel mondo di oggi l’uso dei social media e della tecnologia ha reso più semplice essere critici nei confronti degli altri. Cosa c’è di male ad avere delle  labbra poco carnose o delle gambe più corte? La sicurezza di sé viene da dentro; emerge quando riconosci che avere delle imperfezioni non significa che non sei una persona bellissima ; capire che queste cose non contano ti rende una persona migliore. Qualcuno che è felice di sé riesce ad essere felice anche in compagnia degli altri, questo atteggiamento mette le altre persone di accettare, a loro volta, se stessi. Nel momento in cui diventi più felice, diventerai una fonte d’ispirazione e gli altri seguiranno il tuo esempio!!!!
Alla fin fine come ci si sente dipende solo da TE ! Sei tu a controllare le tue emozioni e la tua vita e soltanto tu puoi cambiare il modo in cui pensi. Non appena avrai imparato queste cose, dovrai soltanto aspettare e vedere quanto la tua vita può cambiare. Per essere veramente sicura di te, devi abbracciare ciò che sei e imparare ad amare te stessa.
Sara
benessere, cibo, donne, fitness, NATURALI, proteine, salute, sano, vacanze

Come sgonfiarsi in un solo giorno

Con le vacanze invernali appena finite, è inevitabile esser circondati da tonnellate di cibo e le tentazioni sono moltiplicate; perciò è normale non siate riuscite a resistere! Ecco qui alcuni rimedi per il giorno successivo:

Bere acqua:

Quando ci si sente gonfie e piene, bere bibite peggiora la situazione. L’acqua aiuta a ristabilire l’equilibrio nel corpo. Il gas presente nelle bevande gassate può farvi sentire più gonfie. Tenere una bottiglia d’acqua con voi in ogni momento, rende più facile ricordarcelo!

Più Zenzero:

calma lo stomaco. E’ meglio quello fresco, può avere un gusto molto forte se non siete abituati, provatelo in un bicchiere d’acqua calda con del limone spremuto.

Stai lontano dal sale:

Se vi sentite gonfie del giorno prima, potrebbe essere perché avete consumato troppe cibi ricchi di sale. Il sale può causare la sensazione di gonfiore. Il modo migliore per sgonfiarsi è stare lontano da alimenti che sono ad alto contenuto di sale.

Più probiotici:

Possono aiutare a ridurre il gonfiore e a ristabilire l’equilibrio di batteri buoni e cattivi nel vostro intestino. Potete trovare i probiotici nello yogurt naturale.

Più asparagi:

Sono ricchi di potassio, che può aiutare a regolare l’equilibrio di liquidi nel corpo e contrastare tutto il sale. Tritateli e soffriggeteli con un filo d’olio.

 

Se vi sentite gonfie la cosa più importante da ricordare è che dovete mangiare! Saltare i pasti causa solo una diminuzione della glicemia e vi fa irritare. Infine, non siate troppo dure con voi stesse per esservi abbuffate; ora dovete solo concentrarvi su come riprendervi!!

Sara

benessere, cibo, fitness, NATURALI, salute, sano

migliorare l’immagine corporea

Come si impara ad amare il proprio corpo e se stessi?

  1.  Smettere di confrontarsi con gli altri:

 

E’ facile confrontarsi con bella ragazza che si vede su Instagram, coi vestiti invidiabili, un corpo tonico e la vita ‘perfetta’; ma quello che si vede sui social media è solo quella parte di vita che le persone che scelgono di condividere con voi, non si vedono i momenti difficili.

Penso che la cosa più importante da ricordare è che non importa quello che facciamo, non possiamo essere nessun altro, siamo nati come siamo e ognuno ha una bellezza differente. Quando vi sentite un po’ “depressi”, cercate di pensare a tutte le cose di cui dovete esser grati alla vita. Se continuate a confrontare il vostro corpo con quello di altre persone è normale che non sarete mai felici, semplicemente perché non siete e non sarete loro.

 

  1. Ruotare il negativo in positivo

Definire gli obiettivi che vogliamo raggiungere è importante perché ci tiene motivati. Invece di impostare obiettivi di un determinato peso o obiettivi basati sull’aspetto di altre persone, cercare di concentrarvi su quello di condurre una vita più sana e più positiva. Questo può aiutare ad essere più positivi anche nella quotidianità.

 

  1. Circondarsi di persone positive

Le persone che si lamentano costantemente e che non vi aiutano a superare certi ostacoli non credo siano dei veri amici.

E’ necessario circondarsi di persone che vi aiutino a raggiungere i vostri obiettivi, a spronarvi ed avere la forza quando voi iniziate a non avercela. Sono le persone che sono tristi per le vostre perdite e felici per le vostre vittorie; quelli che sono lì per aiutarvi a raggiungere i vostri obiettivi e capire invece i momenti in cui avete bisogno di stare soli.

 

  1. Educare se stessi

E’ importante essere consapevoli ed educare se stesso sul benessere. Essere consapevoli del fatto che non è sempre possibile cambiare ogni aspetto fisico del vostro corpo; ad esempio, le gambe non possono più crescere e i fianchi non possono ristringersi. Tuttavia, si può esercitare e mangiare sano per sentirsi in forma e felice. Capendo che cosa rende il vostro corpo sentire incredibile e ciò che non funziona, potete dotarvi di condurre uno stile di vita sano ed equilibrato, senza ricorrere a misure drastiche come diete e detoxes. Se non si sa nemmeno da dove cominciare, le mie guide sono centinaia di pagine di contenuti che spaziano dalla nutrizione, alla riabilitazione e l’esercizio fisico e tutto il resto.

Amare l’avvio del corpo con amare se stessi prima, a volte gli allenamenti mentali sono altrettanto utile come quelli fisici.

Sara

benessere, cucina, donne, NATURALI, proteine

BEST PROTEINE

La proteina è essenziale per molti processi, compresa la costruzione e la riparazione del muscolo; è un macronutriente, i nostri corpi ne hanno bisogno  ​​ogni giorno per poter funzionare correttamente. Perciò vediamo insieme quali possono essere le fonti di proteine naturali, senza ricorrere alle polveri artificiali:

Uova: ottimo alimento ricco di proteine, facili da integrare in una varietà di piatti; aiutano a tenerci pieni per tutto il giorno. ES: Per una colazione o un pranzo veloce: pane di segale tostato, 2 uova in camicia, un filo d’olio extra vergine d’oliva, sale e pepe.

allergia-uovaYogurt greco: contiene anche i probiotici (batteri buoni), aiutano a mantenere il sistema digerente sano ed equilibrato. Godetevi lo yogurt greco per uno spuntino post allenamento.

yogurt-grecoPetto di pollo: sappiam benissimo che il pollo è una grande scelta di proteina; sempre adatto e molto versatile..io lo cucino in moltissimi modi (alla griglia, al limone, in padella come arrotolatini) e lo adoro, lo mangerei tutti i giorni.

HQF2871Lenticchie: miglior fonte vegetale di proteine! Una tazza di lenticchie cotte (non troppo) contiene 10g di proteine. Però queste non sono una proteina completa, in quanto non contengono tutti i 9 aminoacidi essenziali.

Lentils (lens culinaris) on whiteNoci: oltre a contenere proteine contengono anche acidi grassi essenziali, vitamine e minerali. Sono gli spuntini perfetti per un post-allenamento! In questa stagione il mio caro nonnino le raccoglie, le sguscia e poi mi da un sacchetto pronto per l’occorenza 😉

noci

Perciò aggiungete questi alimenti, sopra elencati, alla vostra prossima lista della spesa!!!

Sara

cucina, salute

COME RIPRENDERSI DA UNA BALDORIA?

la_grande_abbuffata

SIATE GENTILI CON VOI STESSI

Se aveste avuto un’abbuffata o mangiato più del dovuto, cambiando le vostre abitudini sane, non incolpatevi troppo. Più siete negativi e più questa negatività non aiuterà a smaltire. Ricorda che non c’è motivo per cui non si dovrebbe godere delle cose che ami!

A PIEDI

La cosa migliore che puoi fare dopo un’abbuffata è di fare per una bella passeggiata, questa vi aiuterà nella digestione; se proprio non riusciste a farlo allora il giorno successivo dedicate un’ora di corsa/camminata e vi farà sentire sicuramente meno in colpa. Non saltare la prima colazioneInfatti saltare la prima colazione è uno degli errori più comuni e peggiore che si possa fare! So che la sensazione di sazietà non è bella e che preferireste saltare ma dovrete sforzarvi ad ingerire qualcosa, seppur un frutto. Questo, oltre a farvi bene al metabolismo e permettere lui di lavorare aiuterà anche la vostra mente ad iniziare un programma sano.

BERE

L’acqua aiuterà ad eliminare tutte le tossine nel corpo e ti farà sentire meglio. Bere 2 litri al giorno e un bicchiere d’acqua tiepida col limone appena svegli vi farà sentire molto meglio e i benefici saranno molteplici, oltre a reidratare, dopo aver consumato troppi grassi e cibi salati.

MANGIAR SANO

Un alto errore che si commette è quello di fare digiuno, pensando erroneamente che possa essere la soluzione migliore, non si deve “morire di fame” dopo un’abbuffata, vi farà solo venir fame e porterà ad un’altra abbuffata. La cosa migliore da fare è di mangiare il più sano possibile. Mangiare proteine ​vi aiuterà a mantenervi pieni e alzare il metabolismo. So che può non esser semplice ricominciare ma programmare i vostri prossimi pasti potrebbe essere un’ottima soluzione.

Prenditi cura del tuo corpo e guarda sempre avanti, mai indietro.

Sara

fitness

PALESTRA S.O.S.

Ti stai approcciando al mondo della palestra? Ecco alcuni termini che possono aiutarti ad entrare in questo “mondo”:

REP: un’abbreviazione di “ripetizione” e definisce il numero di volte che si esegue un esercizio.

SET: la quantità di volte che si ripeteranno le ripetizioni. Ad esempio, se si fanno 10 flessioni, pausa, 10 flessioni, riposo e ultime 10, si hanno 3 SET.

GI (indice glicemico): è una classifica riservata a ciascun cibo per descrivere quanto velocemente i carboidrati e assorbiti nel flusso sanguigno. La scala GI va da 0 a 100, se un alimento ha un IG alto significa che viene assorbito rapidamente, producendo un rapido picco dei livelli di zucchero nel sangue. GI bassi vengono assorbiti più lentamente, tendendo a fornire più energia in modo sostenuto. I valori GI sono basati sul mangiare cibi singolarmente, ma ciò non spesso avviene. Ad esempio, il riso ha un IG moderato, ma associandolo con altri alimenti perde questa caratteristica. Perciò consiglio carboidrati NON raffinati come pane, pasta, riso integrale, quinoa e cous cous. Anche se questi alimenti rilasciano energia più lentamente rispetto ai carboidrati trasformati, possono fornire il vostro corpo di più sostanze nutritive e fibra.

Fissarsi di voler perdere grasso in una particolare parte del corpo, volere cosce più piccole o la pancia tonica, interessandosi solo ad esercizi specifici per quelle zone non è così semplici. Per ottenere una pancia tonica o gambe più snelle, bisogna prima perdere grasso corporeo e poi aumentare la massa muscolare generale. Non possiamo scegliere dove indirizzare il grasso, tutto dipende dal singolo individuo.

LISS: esercizio a bassa intensità ma costante per un periodo di tempo, per esempio a piedi, in bicicletta o il nuoto. Facendo per 45 minuti 2 volte a settimana, il corpo è incoraggiato ad utilizzare le riserve di grasso per l’energia.

HIIT: il massimo sforzo per un certo periodo di tempo. Es.: 30 sec. alla velocità massima, poi 30 sec. a velocità bassa; così per 15 min. Questo incoraggia l’effetto di bruciare calorie, anche dopo aver terminato l’esercizio.

ALLENAMENTO A INTERVALLI: alternare attività di esplosioni ad attività più leggera. Per esempio in una lezione di yoga non ci sono questi intervalli perché si sta mantenendo un’intensità costante durante tutta la lezione. Invece un allenamento a intervalli può aiutare a bruciare più calorie in un breve lasso di tempo.

CIRCUITI: si fa un esercizio per un tot ripetizioni o per un certo periodo di tempo, poi si passa all’esercizio successivo; questo tipo di allenamento non è basato su quante ripetizioni si possono fare in totale, ma su quante ripetizioni si possono fare in un periodo di tempo.

Sara