fitness

LA SERA LEONI..LA MATTINA CAVOLFIORI

Mangiare di tutto ma all’ora giusta, è il principio base della CRONONUTRIZIONE, dieta che migliora la linea, la salute di pelle e capelli e il sonno.

Questa dieta si basa, dal 1986, sul principio che le funzioni biologiche del nostro corpo seguono i cicli circadiani (l’orologio interno che governa bisogni e funzioni secondo l’ora della giornata).

Così come siamo predisposti a dormire col buoio ed a svegliarci col chiaro, così il metabolismo delle sostanze cambia secondo gli orari e la struttura ormonale del corpo.

Mangiando tanti carboidrati la sera aumentiamo l’insulina e il cortisolo..perciò al mattino mi sentirò stressato e stanco a causa dell’alta iperglicemia.

QUANDO E COSA MANGIARE ALLORA?

secondo la crononutrizione mangiando lo stesso cibo ad orari diversi può avere effetti opposti, perciò si consiglia di distribuirle così:

grassi al mattino, cereali a pranzo, zuccheri a merenda e proteine la sera

colazione: 7-8 perchè gli ormoni (cortisolo e insulina) raggiungono i loro massimi livelli e il cibo viene metabolizzato più velocemente. TE’ – YOGURT – CEREALI CON LATTE DI MANDORLE O DI AVENA – SPREMUTA

pranzo: 12-13 in quanto nelle 3 ore successive s’innalzano gli ormoni tiroidei che attivano il metabolismo e non fanno accumulare i grassi. Preferire un piatto unico a base di pasta.

merenda: cioccolato amaro o frutta secca.

cena: dev’essere leggera!!! Preferibilmente con pesce e verdura e tra le 19-20 perchè se si anticipa la digestione prima di coricarsi, il lavoro notturno dell’ormone della crescita sarà pià efficace.

Scopro anche che prima di dormire consigliano di consumare una tisana, invece di un frutto, a parte la banana che, essendo ricca di triptofano, stimola la sintesi della melatonina e favorisce il sonno.

STRAPPI ALLA REGOLA:

spesso però, a causa degli orari lavorativi, turni, degli impegni, molte persone non riescono a rispettare questi orari stabiliti.

spostare di poco l’orario del pranzo o della cena è possibile, l’importante è che trascorrano 4 ore tra un pasto e l’altro.

E all’aperitivo che ci tenta, con l’arrivo della nuova stagione ancor di più? Gli stratti alla regola son concessi purchè non siano più di uno a settimana e che il giorno dopo si faccia un pranzo leggero a base di broccoli o cavolfiori!!!

Ho voluto scrivere questo articolo per mettervi a conoscenza di questo tipo di dieta e a questa mentalità…su certi aspetti sono d’accordo e su altri no…..a voi la sentenza.

Sara

 

benessere, cucina, fitness, palestra, salute, workout

ESERCIZI FACILI DA SBAGLIARE

Trarre il massimo dagli allenamenti non significa spingersi oltre i propri limiti e fare gli esercizi il più velocemente possibile! Anzi, se stai eseguendo gli esercizi nella maniera scorretta potresti infortunarti!
LA QUALITA’ CONTA PIù DELLA QUANTITA’!! Perciò di seguito cercherò di illustrare i piccoli errori che troppe volte si compiono anche negli esercizi più semplici:

Squat: uno dei problemi principali che si riscontrano riguarda la posizione delle ginocchia, che possono essere troppo “in fuori o in dentro”, questo movimento scorretto può causare una lesione. Non abbassarsi a sufficienza è un altro errore, a causa del quale, i glutei e i bicipiti femorali non lavorano correttamente. Perciò assicurati di piegare il bacino e le ginocchia mantenendo la schiena dritta.
Air-Squats.jpg
Come si fanno nella maniera corretta?
 
Punto 1: Posizionare i piedi sul pavimento a una distanza leggermente superiore all’ampiezza delle spalle. (A)
Punto 2: Guardando davanti a sé, piegare le ginocchia puntando verso le dita dei piedi.
Punto 3: Continuare a piegare le ginocchia fino a quando le cosce sono parallele al pavimento, assicurandosi che la schiena continui a formare un angolo tra i 45 e i 90 gradi coi fianchi. (B)
Punto 4: Estendere le gambe facendo pressione sui talloni e ritornare in posizione eretta.
Flessioni: uno degli errori più comuni che vengono commessi è l’angolazione delle braccia. Per tonificare i pettorali e i tricipiti, appoggia le mani ad un’ampiezza leggermente superiore a quella delle spalle e cerca di non ruotare troppo i polsi. Un altro errore consiste nell’avere le mani ad una distanza eccessiva (dovrebbero essere in linea con le spalle), questo potrebbe portare ad infortuni.
flessioni
Come si fanno nella maniera corretta?
Punto 1: Posizionare le mani sul pavimento ad una distanza leggermente superiore all’ampiezza delle spalle, con le gambe tese dietro e i piedi uniti, sostenendosi sugli avampiedi.
Punto 2: Mantenendo la schiena dritta, piegare i gomiti e abbassare il busto verso terra fino a quando le braccia formano un angolo di 90 gradi.
Punto 3: Spingere il petto verso l’alto ed estendere le braccia per sollevare il corpo.
Affondi: l‘errore più comune riguarda la posizione delle ginocchia: spesso il ginocchio frontale risulta più avanti rispetto alla punta dei piedi, ponendo sotto stress le ginocchia e le caviglie, perciò ricordate di fare un ampio passo in avanti, cercando di mantenere il ginocchio in linea con la punta dei piedi ogni volta che fai un affondo. Un altro errore molto consiste nel portare il corpo troppo in avanti. Mantenere una postura diritta.
images
Come si fanno nella maniera corretta?
 
Punto 1: Posizionare entrambi i piedi sul pavimento a una distanza leggermente superiore all’ampiezza delle spalle.
Punto 2: Fare un passo lungo in avanti con il piede sinistro, quando questo viene posizionato sul pavimento, piegare entrambe le ginocchia di circa 90 gradi, se eseguito correttamente, il ginocchio anteriore dovrebbe essere in linea con la caviglia e quello posteriore dovrebbe essere sospeso appena sopra il pavimento.
Punto 3: Toccare il pavimento con il ginocchio destro prima di estendere entrambe le gambe.
Tricipiti: l‘errore più comune riguarda la postura, è importante evitare di assumere una posizione ricurva, al contrario, si dovrebbe allargare le spalle. Così facendo si induce il corpo ad una buona postura della parte alta della schiena e si dovrebbero evitare infortuni alle spalle.
bench-dips.jpg
Come si fanno nella maniera corretta?
Punto 1: Sedersi su una panca, posizionare le mani sul bordo di essa, sotto i glutei e in linea con le spalle, le dita siano rivolte in avanti.Spostare i glutei in avanti, fuori della panca.
Punto 2: Allargare le spalle e abbassare il corpo piegando i gomiti finché non si raggiunge un angolo di 90 gradi con le braccia. Assicurarsi che le spalle, i gomiti e i polsi siano sempre allineati gli uni con gli altri.
Punto 3: Spingere facendo pressione sul palmo delle mani ed estendere le braccia per tornare in posizione di partenza.
Plank: uno degli errori più comuni consiste nel lasciare andare il bacino,  diminuendo così il lavoro svolto dai glutei e dagli addominali. Un altro errore consiste nello spingere il bacino troppo in alto. Se ti guardi allo specchio e la posizione che stai assumendo sembra la cima di una montagna allora non starai eseguendo l’esercizio nella maniera corretta.
fitness-exercise-how-to-do-plank
Come si fanno nella maniera corretta?
Punto 1: posare gli avambracci (dal polso al gomito) sul pavimento.
Punto 2: Estendere entrambe le gambe dietro di sé, sostenendosi sugli avampiedi.
Punto 3: Contrarre gli addominali e mantenere la schiena dritta, assicurandosi che i gomiti siano sotto le spalle.
Sara
cibo, dimagrire, fitness, salute, sano

Come mantenersi in forma in ufficio

Se lavori in un ufficio e stai seduta, come me, tutto il giorno, già conosci le difficoltà che abbiamo a mantenere delle sane abitudini. Tra le lunghe ore di lavoro, le intense luci fluorescenti, è difficile non lasciarsi andare e mantenere uno stile di vita sano. Ci sono però dei modi per migliorare:
 
Snack sani
Quando alle 4 del pomeriggio ti viene quel languorino irresistibile, non fiondarti alle macchinette bevendo quel the super zuccherato o delle merendine….gli snack confezionati e pieni di zuccheri ti lasceranno ancora più affamata di prima ed inoltre potresti non accorgerti di quanto stai mangiando. Portati da casa spuntini sani: noci, nocciole, un frutto.
Bevi
Solo perchè stai seduta tutto il giorno non significa che il tuo corpo non abbia bisogno di essere idratato..se ti senti fiacca a fine giornata, potrebbe essere un segno di disidratazione. Tieni sempre sulla tua scrivania una bottiglia piena d’acqua e imponiti di finirla!
Sfrutta la pausa pranzo
Anche se la tua pausa è breve, prenditi 5-10 minuti per una passeggiata veloce, se devi fare delle commissioni o spostarti scegli sempre di andare a piedi..anche solo per raggiungere il ristorante. Io che lavoro nella stessa città in cui vivo sfrutto la pausa pranzo per allenarmi e torno in ufficio molto più felice ed energica di prima.

 

Muoviti ogni ora

Anche se sei super impegnata o non hai tempo, devi cercare di muoverti almeno una volta ogni ora. Se ti fermi a pensare il numero di ore che stai seduta in ufficio, ti renderai conto dell’impatto che questo può avere sul tuo esercizio settimanale. Certa di alzarti per andare alla toilette, andare alla fotocopiatrice, cambiare ufficio.

L’importante è muoversi e rimanere idratate!
benessere, dimagrire, fitness, workout

NON ALLENARTI SOLO PER DIMAGRIRE!

La motivazione per la quale la maggior parte di noi si allena è per la perdita di peso o il mantenimento della forma. Ma dovremmo iniziare a pensare all’allenamento come ad una serie di benefici…vediamo insieme:

Migliora l’umore e il benessere
L’esercizio fisico porta il corpo a produrre le sostanze del buonumore “endorfine”, che spiegano quella sensazione di euforia che insorge dopo aver praticato l’attività fisica. Un allenamento, anche veloce, può aiutarti a sentirti meglio al termine di esso e diminuire lo stress accumulato durante la giornata…vedrai subito un miglioramento nel tuo umore! Quando ci alleniamo, sottoponiamo il nostro corpo ad una bassa dose di stress, questa continua esposizione potrebbe contribuire ad aumentare la nostra capacità ad affrontare situazioni di stress ben maggiori.
Se ti senti arrabbiata e hai bisogno di distrarti, vai a fare una passeggiata all’aria aperta e sentirai la differenza!
Benefici alla salute
Studi hanno dimostrato che le persone che sono più attive vivono più a lungo, inoltre l’attività fisica può migliorare la qualità della vita. Ad esempio, l’allenamento come il cardio o la resistenza ha dimostrato di rafforzare le ossa, il che può prevenire l’artrite. L’esercizio fisico praticato con regolarità può anche aiutare a rafforzare la salute del cuore, riducendo il rischio di malattie cardiache.
Aumenta l’autostima
La cosa che conta NON è l’aspetto esteriore ma quello interiore; sebbene non vi sia nulla di male ad allenarsi per raggiungere l’obiettivo desiderato riguardo il proprio aspetto fisico, se questo ti provoca disagio allora sarà meglio che ripensi alle motivazioni per cui ti stai allenando. Posso affermare dalla mia esperienza personale che sono le emozioni positive che provo dopo l’allenamento che mi spingono a farlo. (la mia compagna di corsa 😉 mi raccontava di quanto le fosse cambiata radicalmente la giornata dopo esser tornata a lavoro dopo aver praticato la nostra corsetta “quotidiana”). Se si è focalizzati su un certa tipologia di fisico da raggiungere, è normale che prima o poi si genereranno sensazioni negative.
L’esercizio fisico ti può far stare bene, aiuta ad ottenere stabilità e l’energia che da è incredibile. So bene cosa significhi avere delle giornate storte, ma bisogna affrontarla e perchè no allenandosi per poi godere di quella sensazione che si prova dopo!!!!!!
Sara