Semplici rimedi per restare in forma e in salute!

Pianificare un nuovo stile di vita può essere scoraggiante. Ecco come iniziare o continuare, alcuni trucchi che possono aiutare per uno stile di vita più sano. Col tempo questi piccoli passi possono fare la differenza.

 

SQUAT
Non sprecare minuti preziosi…inizia a fare gli squat non appena hai un momento libero, ipegnare un’attesa. Ti stai lavando i denti? Fai gli squat! Ti stai asciugando i capelli? Fai gli squat! Falli in ufficio per riattivare la circolazione dopo che sei rimasta seduta tanto.

 

FIT BALL
Per restare in equilibrio su una palla da ginnastica,  terrai una postura più corretta, visto che sedercisi sopra non è stabile come sedersi su una sedia, questo richiederà esercizio per gli addominali; allenare quest’ultimi ti eviterà dolori alla schiena.

 

STRETCING
può aiutarti con la circolazione, la coordinazione muscolare, l’ampiezza dei movimenti e può alleviare lo stress. Bisogna però farlo con regolarità.

 

CREATIVITA’
Inceve di trascorrer ele vostre ora libere davanti alla TV o al bar, cercate un’alternativa: trovati con le amiche per una gara sportiva, esci col tuo fidanzato a fare movimento..vedrai che ti servirai meglio poi, unirai la compagnia delle persone a te care e anche il movimento per la tua salute!

 

VERDURE
Se le verdure occupano meno di un quarto del piatto, significa che qualcosa non funziona, le verdure ti forniscono le fibre, le vitamine e i minerali per mantenerti in forza. Perciò cerca nuove ricette per mangiare più tipi di verdure possibile, vedrai che ti sentirai anche più sazia.
FRUTTA
Invece di mangiare uno snack calorico, mangia un frutto. Mangiare una banana o una mela con un po’ di burro di arachidi può toglierti quella voglia di zuccheri e al contempo ti dà qualche nutrimento in più, come ad esempio le fibre.

 

CENA A TAVOLA
Se mangiate alla TV, siete distrarre da ciò che guarderete, non capendo quanto stai mangiando. Sedersi a tavola per cenare, senza distrazioni, siamo consapevoli così di ciò che stiamo mangiando e non ci ingozzeremo come se non ci fosse un domani.

 

NO RISO BIANCO, Sì RICO INTEGRALE
Per ottenere quell’aspetto bianco, il riso può essere sottoposto a processi di lavorazione per rimuovere gli strati esterni e al contempo eliminano molte sostanze nutritive dal chicco. Quello integrale invece non viene sottoposto ai processi sopra descritti e di conseguenza trattiene livelli più alti di sostanze nutritive. Oppure usa la quinoa o un altro cereale!

 

 

Insalata estiva

Ingredienti per 1 persona:
1 barbabietola
100 g pollo
Sale e pepe q.b.
1 arancia tagliata a spicchi
11 manciata di spinaci
25 g di formaggio di capra
30 g di mirtilli rossi
10 g semi di zucca

Condimento alla senape:
1 cucchiaino di senape
1 cucchiaino di miele
2 cucchiaini di succo di limone
1 ⅓ cucchiaio di olio EVO

 

Preparazione:
1. Preriscalda il forno a 180°C
2. Avvolgi la barbabietola nell’alluminio con un cucchiaio d’acqua
3. Metti la barbabietola in una pirofila e cuocila nel forno preriscaldato per 35 min. Con uno stuzzicadenti controlla la cottura, se è pronta lasciala raffreddare
4. Quando è raffreddata, aggiungi il pepe e tagliala a spicchi
5. Ora riscalda una griglia. Cospargi un filo d’olio EVO, sale e pepe sul pollo e cuocilo 5 min per lato. Lascia raffreddare e poi taglialo a strisce

 

6. Per condire: mescola la senape, il miele, il succo di limone e l’olio EVO in una ciotola

 

7. Ora unisci in una ciotola la barbabietola, il pollo, gli spicchi di arancia e mescola

 

8. Versa gli spinaci su un piatto e aggiungerci l’insalata di pollo. Sbriciola sopra il formaggio di capra e guarnisci coi semi di zucca

Congela le erbe aromatiche

Per poter utilizzare le nostre amate erbe aromatiche durante il periodo invernale, per insaporire le nostre ricette, dobbiamo conservare la loro freschezza, congelandole. Vediamo insieme i vari metodi:

Congelarle in singole foglie
Raccogli le foglie più belle al mattino, lavatele, asciugale, distribuiscile bene su un vassoio e coprile con della pellicola trasparenti e mettetile nel congelatore. Quando si sono congelate, toglile dal freezer e mettile in un contenitore ermetico (sarà così più facile usarle quando serviranno) e rimettile nel congelatore fino a quando ti seviranno.

Congelare nei cubetti di ghiaccio
Raccogli le foglie più belle al mattino, lavatele, asciugale, raggruppale in mucchietti formati da 2-3 foglie tagliuzzate o da un cucchiaio di foglie tritate e mettile nei comparti della vaschetta del ghiaccio. Riempi i cubetti a metà con acqua e mettili nel freezer. Quando sono congelati, togli dal congelatore, riempi la restante metà con acqua e rimettili nel freezer. In questo modo le erbette rimarranno avvolte nel ghiccio. Una volta congelati, togli i cubetti e mettili in sacchetti.

Usale nelle tue ricette e dai maggior sapore, senza così usare troppi condimenti!

 

Sara

Verdure al forno

Ingredienti per 4 persone:
½ cucchiaio di aceto balsamico
½ cucchiaino di senape
2 cucchiai di olio d’oliva
1 cucchiaino di timo fresco tritato
½ cucchiaino di origano
1 barbabietola tagliata a spicchi di 1,5 cm
1 carota , pelata e tagliata a pezzi di 1,5 cm
½ peperone rosso, senza semi, tagliato a pezzetti di 3 cm
½ peperone giallo, senza semi, tagliato a pezzetti di 3 cm
½ peperone verde, senza semi, tagliato a pezzetti di 3 cm
1 zucchino tagliato a pezzi di 1,5 cm
Sale e pepe q.b.

 

Preparazione:

1. Preriscalda il forno a 200°C e foderare una teglia con carta forno

2. Mescola l’aceto, la senape, l’olio, il timo e l’origano in una ciotola

3. Versa i pezzi di barbabietola e carota in una ciotola grande e condirli con un terzo della salsa poco fa preparata. Sala e pepa. Trasferisci le verdure sul vassoio e cuocile per 20 minuti, rigirandole

4. Versa i pezzetti di peperone e zucchino nella ciotola grande e condirli con la salsa rimanente. Sala e pepa. Trasferisci le verdure sulla teglia con la barbabietola e la carota e cuocere per 10 minuti, fin quando sono morbide e ben cotte, rigirandole

5. Versa le verdure in un piatto fondo

Errori in cucina

Affrontiamo insieme il tema degli errori che possiamo commettere mentre cuciniamo e che potrebbero sabotare tutti gli sforzi che invece facciamo per rimanere in forma. Questa potrebbe essere una causa del motivo per il quale non vedete i risultati; un detto dice “gli addominali si fanno in cucina”, a voi dedurre….

 

PORZIONI
Spesso siamo troppo generose quando serviamo i pasti, un trucco a questo problema è quello di pesare sempre, spesso crediamo sia poca pasta ma poi cuocendo aumenta di dimensioni; oppure i cereali del mattino attenzione a non abbondare, la dose da me consigliata è attrno ai 30g!
Non aver problemi ad avanzare le cose, il giorno dopo avrai già il pranzo pronto. Io ho il brutto vizio di non avanzare mai le cose al ristorante, perciò sto imparando ad ordinare piatto per piatto, così son certa di non sprecare cibo (questo però riguarda quando esco a mangiare).

 

SALE, ZUCCHERO PER INSAPORIRE
Uno dei metodi per insaporire un piatto è utilizzare erroneamente sale/zucchero ma questo potrebbe portare il tuo cervello a desiderarli di continuo. In sosituzione a questi grassi, prova ad usare spezie/erbe aromatiche per insaporire. Per il tuo pollo aggiungi timo/origano.
Quando cito lo zucchero non intendo voi aggiungiate un cucchiaino di zucchero,ma dovete sapere che all’interno delle salse (maionese/ketchup) vi è un alto contenuto di zucchero, leggete bene le etichette!!!! Così facendoi livelli di zuccheri s’innalzato e poi cadono, lasciando SOLO STANCHEZZA.

 

TROPPE GUARNIZIONI
Quanto devi servire la pietanza, stai attente a ciò che aggiungi: quando versi troppo grattuggiato sulla pasta o troppo olio nell’insalata o delle salse Tutte queste sono calorie inutili.

Consigli per il recupero post allenamento

Il periodo che segue un allenamento “recupero” è importante perché aiuta il corpo a riprendersi dopo aver fatto dell’attività fisica; questo non serve solo a far sparire l’indolenzimento muscolare! Dopo un allenamento, il corpo attraversa cambiamenti chimici e ormonali e il recupero non aiuta solo il corpo a riprendersi ma anche a migliorare le prestazioni. Senza un recupero adeguato ti servirà più tempo prima di raggiungere i tuoi obiettivi.

RISCALDAMENTO E RAFFREDDAMENTO:
Il riscaldamento aiuta a pompare il sangue ai muscoli e alle articolazioni, riducendo il rischio di infortuni. Lo stretching prima di allenarsi aiuta a migliorare la flessibilità, ad aumentare la frequenza cardiaca e a favorire la circolazione sanguigna.
IDRATATI:
L’acqua alimenta il corpo aiutando ogni parte a funzionare correttamente; infatti mentre fai attività fisica, puoi perdere liquidi attraverso il sudore. La disidratazione può avere un impatto sul corpo, durante e dopo aver finito l’allenamento.Per rimanere idratata, bevi molta acqua durante la giornata e prima, durante e dopo l’esercizio fisico. Bere solo acqua è la scelta migliore visto che le bibite contengono molti zuccheri, più di quanto tu possa immaginare!!!

DORMI:

La mancanza di sonno può causare brutti effetti, quando dormiamo il nostro corpo non si ferma e ripara anche quelle piccole lesioni muscolari causate da un allenamento intenso.
NUTRI IL CORPO CON BUON CIBO:
Senza il giusto nutrimento il corpo potrebbe non avere le risorse per riprendersi dopo un allenamento. Se hai una dieta equilibrata e sana, darai al corpo l apossibilità di sviluppare forza e superare gli sforzi. Mangiare delle proteine e carboidrati dopo un allenamento può fornire le sostanze nutritive di cui i muscoli hanno bisogno recuperare.
Dare al corpo il tempo per recuperare è fondamentale per dargli la possibilità di adattarsi ai cambiamenti e svilupparsi. Senza un recupero adeguato, potresti non fare dei progressi con l’allenamento. I benefici del recupero non sono soltanto fisici e può aiutarti a migliorare le tue prestazioni e ridurre la rigidità muscolare.

Nuovi gusti per i fiocchi d’avena

I fiocchi d’avena sono una colazione semplice da preparare. Per non stufarti della solita tazza di fiocchi d’avena prova a guarnirli con questi ingredienti:

Mela stufata e cannella: Taglia una mela a pezzi e versali in una pentola, aggiungi cannella e acqua. Porta ad ebollizione e lascia sobbollire. Quando i pezzetti di mela diventano teneri, spegni il fuoco e lasciali raffreddare per 1 min prima di aggiungerli ai fiocchi d’avena.

Frutti di bosco e cocco: Combina 125g di frutti di bosco con 2 cucchiaini di cocco in scaglie e aggiungili ai fiocchi d’avena.

Fichi, miele e yogurt: i fichi sono una fonte di magnesio, calcio e fibre, ottimi da aggiungere ai fiocchi d’avena con dello yogurt greco e miele. Le fibre possono aiutarti a sentirti piena e ti tolgono la voglia di dolce. Taglia a fette un fico e guarnisci i fiocchi di avena con dello yogurt e del miele!